Massage érotique

Ronde porno escort lyon

Posted On October 2, 2012 at 10:12 pm by /

ronde porno escort  lyon

Vuole che gli scriva sul mio prossimo libro 'Tu questa la chiami Italia' Saluta tutti l'infermo totale di mente,incapace d'intendere e di volere, il pazzo da manicomio criminale per non farmi parlare.. Circola da qualche settimana in rete questo scritto di Elsa Morante. Lo riproduco per chi se lo fosse perso: Una parte per insensibilità morale, una parte per astuzia, una parte per interesse e tornaconto personale.

La maggioranza si rendeva naturalmente conto delle sue attività criminali, ma preferiva dare il suo voto al forte piuttosto che algiusto. Purtroppo il popolo italiano, se deve scegliere tra il dovere e il tornaconto, pur conoscendo quale sarebbe il suo dovere, sceglie sempre il tornaconto.

Presso un popolo onesto, sarebbe stato tutt'al più il leader di un partito di modesto seguito, un personaggio un po' ridicolo per le sue maniere, i suoiatteggiamenti, le sue manie di grandezza, offensivo per il buon senso della gente e causa del suo stile enfatico e impudico.

In Italia è diventato il capo del governo. Ed è difficile trovare un più completo esempio italiano. Ammiratore della forza, venale, corruttibile e corrotto, cattolico senzacredere in Dio, presuntuoso, vanitoso, fintamente bonario, buon padre di famiglia ma con numerose amanti, si serve di coloro che disprezza, si circonda di disonesti, di bugiardi, di inetti, di profittatori; mimo abile, e tale da fare effetto su un pubblico volgare, ma, come ogni mimo, senza unproprio carattere, si immagina sempre di essere il personaggio che vuole rappresentare.

La cosa triste è che gli italiani gli permettono di farlo. Come definire i cittadini italiani Nel padovano ed anche in altre parti d'italia ci sono persone che per via della crisi hanno perso il lavoro ed in alcuni casi anche la famiglia. Le banche hanno massacrato e stanno ammazzando qeusto paese assieme ai Berlusconi ed ai Bersani ai Di Pietro ed a tutta quella merda che ci sta facendo affogare.

Ci vorrebbe un solo partito!! Cosa ve ne pare? Ecco la mia firma d'oro, firma di Re, su questo foglio bianco. La storia dell'omino e del suo foglio firmato dal re si concluderà tragicamente dopo venticinque anni Qualcuno che crede ai fantasmi dice che il suo spirito continua ad aleggiare nel rinnovato Palazzo del Governo, anzi dicono che l'altra sera un ombra furtiva con in mano un foglietto bianco, sia stata vista vagare nei pressi del Palazzo del Presidente a tarda ora.

Non potendo rispondere direttamente al Presidente posto il mio commento alla lettera inserta sul sito. Presidente sono stupito ed incredulo da quello che Lei scrive al Sig.

Magni e alla Sig. Quindi il maggior partito vale di più del minor partito. Questo la costituzione non lo dice, è una sua interpretazione. Né si è indicata da nessuna parte politica quale altra soluzione - comunque inevitabilmente legislativa - potesse essere ancora più esente da vizi e dubbi di quella natura". Ancora più incredibile questo passaggio dichiara che quello che Le hanno prospettato in seconda istanza era con vizi e dubbi e perchè ha firmato?

Non venga ancora a raccontarci la storiella che tanto non cambia nulla. Se fosse stato un vero difensore della costituzione l'avrebbe respinta motivandola. Se veramente ha scritto Lei queste parole, mi vergogno di averLa come capo dello stato. Come spesso avviene, difronte ad un evento eclatante, alcuni importantissimi particolari restano nell'ombra coperti dalla cortina fumogena creata apposta intorno all'evento. Sarebbe, ad esempio,interessante conoscere le argomentazioni con le quali G.

Da quello che si intuisce, Napolitano non avrebbe mai voluto apporre la sua firma ma vi è stato costretto intimidito? Per quello che si conosce del Presidente nulla lo avrebbe distolto dal suo dovere di Garante della Costituzione salvo un pericolo reale ed imminente di uno stranolgimento dell'art. Resta il fatto, concreto ed a tutti evidente, che in Italia è stato -da tempo- accertato e, con quest'ultimo atto, certificato il decesso della Democrazia.

Nel lontano mi capito' di leggere delle previsioni di Nostradamus. In una quartina in cui citava i guai di Craxi,il di cui nome viene indicato da Nostradamus in maniera speculare Ixarc egli faceva esplicito riferimento allo stemma del biscione ed al suo discepolo Berlusconi definendo letteralmente la presa di potere di quest'ultimo come, riferisco testualmente, "la gran porcata".

Ho "girato" tale informazione a tantissime persone e Vi garantisco che in quegli anni circa 20 anni fa pensare a Berlusconi come protagonista della previsione di Renuccio Boscolo non era affatto facile.

Cio' che sta' accadendo non e' niente altro che la logica conseguenza del dogmatismo secolare cui siamo sottoposti. Del resto la seconda strofa dell'Inno di Mameli la dice lunga su questo. Dicevano gli antichi Romani " Divide et Impera! Abbiamo ancora bisogno del Buon Pastore a gradi. Non riusciamo a concepire la democrazia come l'espressione del rispetto delle scelte individuali nel rispetto di una unica legge " Non fare agli altri cio' che non vorresti venisse fatto a te.

Scusate se mi intrometto nel sito del'ex grillo. Se volete vincere facile fate come durante il Fascismo e il Comunismo,che ci vuole. Se c'era il CHE' ci tagliava le mani a tutti. Il panino di Alfredo Milioni, il suo "ritardo nella presentazione delle liste" sono il primo atto della secessione di Gianfranco Fini dal PDL. Fini è il mandante, Alfredo Millioni l'esecutore di un ordine preciso: Fini è ai ferricorti con il cavaliere, ormai alla deriva nei sondaggi, sa che per salvarsi deve abbandonare la nave che affonda Per Andrea Simone e andrea h.

Avete visto come sono bravi quelli della sinistra? Mica come voi, che siete evidentemente i soli c Gli elettori del Pdl, cittadini, lavoratori, contribuenti, famiglie, milioni di persone, hanno diritto ad esprimere il proprio consenso ed al voto. Non esiste una competizione con un solo concorrente, per l'errore di uno Milioni non è giusto privare del diritto al voto milioni di cittadini. La democrazia non è la burocrazia. La sinistra non si discosta dal solito vittimismo antiliberale e retrogrado di un totalitarismo dissimulato di sovietica memoria.

W la libertà e la giustizia. Considerato che il presidente Napolitano firma qualsiasi provvedimento gli venga proposto dal governo, come disse qualcuno: Non si potrà mai pensare che non sappia che quelle proposte di legge sono assolutamente inconstituzionali.

Io non trovo sbagliato cercare di far votare anche i cittadini che preferiscono il PDL agli altri partiti. Che effetto avrebbe avuto su di lui la minaccia di agitazione della piazza di un candidato di una lista magari nascente nel nostro panorama politico, anzichè delle folle del PDL?

Ecco perchè per me questa è una dichiarazione politica e non da arbitro super partes. Il Presidente della Repubblica non è chiamato a dirimire questioni politiche a favore di questa o quella maggioranza ma di garanzia di tutte le forze parlamentari, nel rispetto della Costituzione. Più volte Napolitano ha ribadito che E' una logica democratica questa? E in che consiste allora il suo ruolo di garante? Devo dire ke quest'uomo non ha senso di essere dov'è..

Va bene,ma come si fà a dialogare per esempio sulla Moralità,sulle Leggi o sulla Costituzione Quindi,in questi giorni non posso fare a meno di pensare a Appello ai giovani di Sandro Pertini Dico ai giovani di difendere queste posizioni che abbiamo conquistato, di difendere la repubblica e la democrazia Il popolo di destra e quello di sinistra; quali saranno gl'interessi che hanno in comune?

La trappola consiste nel conficcare nel terreno ghiacciato una lama affilatissima, intrisa di sangue che subito si coagula. L'odore del sangue attira alcuni lupi di un branco, i quali cominciano a leccare il sangue coagulato sulla lama e, leccando, si feriscono facendo affluire sangue fresco sul terreno, il cui odore attira tutto il branco.

Attizzati dall'odore, tutti cominciano a leccare la lama e tutti si feriscono sempre più, facendo scorrere sempre più sangue fresco. Presi dalla saga di sangue, eccitati sempre più dall'odore e dal sapore, dopo essersi ridotti la lingua a brandelli che sbocca sangue, cominciano ad avventarsi l'uno contro l'altro e, dopo essersi sterminati a vicenda, neppure i pochi e malconci sopravvissuti s'accorgeranno mai che il sangue che tanto li aveva eccitati era il loro sangue.

Da lei non mi sento rappresentato. La mia voglia di verità e di giustizia piange di nuovo di fronte a questo nuovo attentato al diritto.

Il suo operato è deludente e fortemente discutibile e non possiamo non domandarci quali siano le sue motivazioni per avallare un comportamento del Governo che è palesemente incostituzionale e anticostituzionale.

Se non vuole lasciare un ricordo amaro nella storia del nostro Paese, si alzi in piedi avanti alla prevaricazione della prepotenza e ci difenda. Nel mio paese non mi rappresenta più nessuno come cittadino italiano. Il mio dovere di cittadino io l'ho sempre fatto, come rappresentante di me stesso e come rappresentante della mia famiglia. Mi vergogno di essere italiano in questo momento, come non mai. Mi chiedo, visto che il decreto interpretativo è illegale e incostituzionale, perchè secondo il PD, l'UDC e altri la firma del Presidente Napolitano è lecita?

Mi sembra un controsenso. Napolitano ha favorito un solo partito convalidando una discriminazione nei confronti di tutte quelle liste che non si sono presentate proprio a causa delle stesse regole bypassate dal PdL. E' giusto che alla competizione è giusto partecipino tutte le liste ma proprio per questo si poteva rimettere tutto in gioco dando la possibilità a tutti di raccogliere le firme e partecipare.

Se il Presidente Napolitano non intende essere al di sopra delle parti dovrebbe dimettersi. Basta con gli opportunismi. Il grande Giorgio Gaber diceva che c'è una grande differenza tra l'avere il senso del comico ed essere ridicoli.

Certo, tale è la situazione dalle nostre parti: Abbiamo sbagliato locazione geografica, staremmo molto meglio nell'Africa Equatoriale o in Sudamerica. A quelli, peraltro, non gliene frega niente nemmeno del loro elettorato. Persino FN è inviperita con il governo paragonando il PDL ad una forza politica sudamericana, il che è tutto dire.

Penso che all'elezioni regionali a questo punto ci possano essere rischi di qualche inciucio ormai da questi individui ci si puo aspettare di tutto. Ciao qualcuno ha capito i motivi della riammissione della lista formigoni in Lombardia???

Io ho fatto il giro delle news on line e tutti riportano che formigoni e' contento e dice di aver visto riconosciuti il suo ricorso senza bisogno di aiutini dal governo, ma nessuno spiega le ragioni per cui il TAR ha accolto il ricorso. Tutto quanto sono riuscito a capire e' che la sentenza della corte d'appello e' stata sospesa non annullata in quanto la corte d'appello era la stessa che aveva escluso la lista in prima istanza non dando quindi la possibilita a formigoni di essere giudicato da una terza parte.

Ma del resto secondo legge la corte in questi casi la corte competente e' la stessa. Come al solito i giornali mascherano sottolineando che formigoni e' ammesso!!! In Italia esiste una lobby potentissima, che incorpora sia uomini di destra che di sinistra e condiziona l'economia e la politica imponendo ai suoi adepti di decidere secondo i suoi criteri forse i suoi interessi. Ritengo che da essa dipendano tutte le contraddizioni che vediamo,spesso contro gli interessi del popolo,che questa lobby considera suddito.

Come cavolo volete che si possa cambiare il sistema? Voi come la pensate? Io non so se in quel di Roma, nottetempo, romito o gremito fosse il Collis Quirinalis. Quando gravi problemi sorgean ai lombardi e laziali decumani del Suo impero, non vi fu scoramento a sopraffarlo, ma una di lui più grande volontà. Ma il sentiero era impervio e periglioso. Dove si è costruito di tutto e di più? Dove non esistono regole o meglio dove nessuna regola si applica veramente?

Dove l'aurotità è in mano alla criminalità organizzata di ogni colore politico? Lei potrà anche ignorare questa lettera, mantenendosi quindi allo stesso basso livello dei Suoi colleghi di Governo e dei Capi degli Enti locali, nonché della Prefettura di Savona tutta. Ancor meno, di essere un cittadino condizionato a farsi rappresentare in Parlamento da alcuni putridi ignoranti, pusillanimi, infami, bacchettoni, perbenisti, mascalzoni, parassiti, falsi preti moralisti-perbenisti di giorno e depravati di notte.

I Funzionari dello Stato sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti. Nel mio caso, la responsabilità si estende allo Stato.

San Siro, terzo minuto di recupero, Milan sta perdendo 1 a 0 contro il livorno, Livorno salvo e Milan resta ad un punto dall'Inter.

Milan in attacco ma l'arbitro controlla l'orologio, controlla il gioco, nessuna azione importante, fischia la fine. I giocatori del livorno iniziano a festeggiare, Pato prende palla tira in porta Gol. La federcalcio decreta che siccome tutti i giocatori erano ancora in campo il gol e' valido Livorno retrocesso, Milan fa spareggio con Inter.

Il nostro caro presidente commenta: Mi associo anch'io allo sdegno verso un presidente fantoccio ricattato, cosa già evidente fin dall'inizio. La moltiplicazione degli scandali crea una nube che tutto confonde e renede meno grave: Strategia vincente dei maiali: Mediaset ancora più sfrontata: Il vero male italiano non è la politica ma l'ordine dei ruffiani-vespasiani, urge boicottare l'uso dei mezzi radiotelevisivi da parte di questi mascalzoni.

Beppe vi denuncio un decreto scandaloso, il sistri! Da allora si è arrivati al decreto anticrisi di Luglio, convertito in legge il 3 Agosto: A dicembre il ministero dell'ambiente ha emesso un decreto relativo alla tracciabilità dei rifiuti: Se domani il ministro dell'economia di turno dicesse che la contabilità si fa tramite un software prodotto dal ministero, chiuderanno tutte le aziende che ne hanno prodotti in questi anni? Ma Nando Meliconi, l'americano, non ha ancora scritto nulla? Sono preoccupata, che gli sia capitato qualcosa?

A Na che sei ammalato? Dacci un segno, ti leggo sempre volentieri. Verrà fatto tutto con placente artificiali, non ci sarà più rapporto sessuale, per cui non ci saranno più puttane o simil-puttane. A parte che i maschietti di adesso fanno veramente schifo, perchè si eccitano solo con la violenza, almeno da quanto si vede in YouTube. Guardate cosa scrivono sul sito del PDL e fatevi 4 risate Poichè interpretazioni difformi hanno creato situazioni contestate il governo ha dato una interpretazione autentica delle nrome vigenti, senza modificarle, per consentire ai giudici del TAR di applicare la legge in modo corretto.

Saranno i TAR e non il governo a decidere se le liste escluse potranno rientare. A Roma questo non è accaduto. Far decidere i TAR meglio e bene, sulla base della interpretazione corretta della legge. Per questo è un decreto salva diritto di voto, non salva liste. È la premessa, è la condizione per ogni vostra autentica affermazione e conquista". Il Presidente della Repubblica ha già dimenticato che in mezzo ai milioni di italiani traditi dalla sua decisione di firmare il vergognoso decreto salva-liste ci sono anche tantissime donne.

E quel decreto non rispetta la dignità di nessuno, se non di chi non ce l'ha o è abituato a vederla stampata sotto alle suole delle scarpe. E di speranza e fiducia in questo momento abbiamo bisogno". Le donne di domani sono già tutte quasi irrimediabilmente trombate, grazie alla politica classista del nostro governo e ai paletti democratici che il Presidente della Repubblica non mette. E poi, oggi non abbiamo bisogno di "speranza e fiducia": Ieri ho avuto una visione. Ho visto Napolitano come un maestro di musica, un maestro di musica che firmava il decreto salva-liste con la penna per non firmarlo con i pezzi del suo cervello.

E ho concluso questo: Per cui si avrà qualcuno che finalmente riconoscerà il ruolo della sua compagna, e glelo dimostrerà anche con un mazzetto di mimosa. Non dovrebbe essere necessario avere date fisse, perchè il ruolo delle donne dovrebbe essere riconosciuto tutto l'anno.

Ma se qualcuno è troppo pigro o machilista per pensarci, ecco che ha l'occasione per riscattarsi. Avrei voluto votare una lista a 5 stelle nel Lazio!!!! Qualcuno potrebbe spiegarmi perchè non è stato possibile????

Meetup del Lazio dove siete e che cazzo fate?? Perchè se il suo significato è quello di far da arbitro ad una contesa da "cortile" tra partiti, allora il suo significato di democrazia è veramente sfuggente, in quanto i partiti non sono l'intera espressione del Paese, ma solamente organi rappresentativi.

In ballo c'è, a mio parere, un equlibrio molto più imporante che è quello tra i cittadini e il potere, tra il popolo e lo stato. Se si chiede al cittadino di rispettare sempre le leggi, occorrerebbe che tale comportamento fosse obbligato anche per tutti quegli organi che hanno un ruolo all'interno delle istituzioni. I regolamenti per l'accesso alle competizioni elettorali sono stati fatti perchè la concorrenza si svolga in un regime regolato dalle pari opportunità per tutti i partecipanti.

In questo caso, non si è fatto altro che evidenziare che vi sono partecipanti che hanno più "diritti" degli altri. Se la legge non si rispetta, la colpa è di chi non lo fa, non della legge.

Lo so anch'io e perfettamente come sono in Svizzera ed e' per questo che mi meraviglio che Beppe Brillo ops, scusa.. Grillo,abbia acquistato una lussuosa villa sul lago di Lugano. Prova a rileggere il mio messaggio precedente con piu' attenzione Rifletti di piu' belin Se manca una firma o c' è una se pur una minima virgola sbagliata in una sentenza di condanna di un mafioso, questo esce di galera Corrado Carnevale docet , nessuno lo impediva.

Ora invece, mancano le firme, gli indirizzi, timbri, non vengono presentate in tempo liste, ecc. Chi ce lo dice che Polverini o Formigoni prendano dei voti cos' è voto preventivo?

Non ci sono altre liste nel centro destra che si riconoscono bene o male nello stesso programma? E coloro i quali intendono votarlo debbono per forza votare votare per Polverini o Formigoni? Quest' ultimo tra l' altro al terzo mandato? Hai bisogno di lavorare, presenti domanda ad un concorso in lieve ritardo non vieni ammesso e questo non è più importante di una votazione per la regione? Un Saluto da "Cristiano Pretoriano".

Poichè pare che in questa Italia di para democrazia le cose vanno sempre peggio con questa classe politica mafiosa che governa, lancio una pazza proposta a tutte le forze sane di questa sgangherata nazione, anche se questo vuol dire castrarsi di un legittimo diritto che i nostri predecessori a prezzo della vita ci hanno fatto riavere con i sacrifici della guerra di liberazione dal fascismo, ovvero il VOTO.

Chiamando a raccolta tutti i partiti? Mi auguro che qualcuno possa interpretare il senso della mia proposta perchè non è più possibile sottostare a questi cialtroni e poichè vogliono soltanto comandare in barba alle leggi, le quali li condannano sempre tutti in ogni occasione, lasciamo che vincano senza che la metà degli elettori gli dia la parvenza di elezioni libere e condivise. Vedendo il malcontento di tanti negli ultimi avvenimenti mi vien da riflettere: Buona Festa a tutte le Donne!!

Mi meraviglio che ci si presti ancora a questa generalizzazione. Che da una parte ci fosse, non mi stupisce. Tra questi valori ci sono l'impegno civile, la solidarietà, il rispetto della legalità, valori fondanti del nostro vivere civile". Mon dieu non è possibile questo! Vengo oggi da una vacanza e non ho letto il nostro blog, ma ho sentito le notizie. Qualcuno, ha pensato che, se perde le elezioni, i suoi parlamentari, non vanno a votare quando il decreto deve essere convertito in legge entro 60 giorni , e quindi le elezioni, possono essere invalidate?

Se qualcuno ci aveva già pensato, come non detto, altrimenti, pensiamoci. Io sto pensando seriamente al Costa Rica, il presidente è premio nobel per la pace ed ha eliminato l'esercito. Da grosso impulso alla cultura ed alla ricerca. La maggioranza si rendeva naturalmente conto delle sue attività criminali, ma preferiva dare il suo voto al forte piuttosto che al giusto.

Presso un popolo onesto, sarebbe stato tutt'al più il leader di un partito di modesto seguito, un personaggio un po' ridicolo per le sue maniere, i suoi atteggiamenti, le sue manie di grandezza, offensivo per il buon senso della gente e causa del suo stile enfatico e impudico.

Ammiratore della forza, venale, corruttibile e corrotto, cattolico senza credere in Dio, presuntuoso, vanitoso, fintamente bonario, buon padre di famiglia ma con numerose amanti, si serve di coloro che disprezza, si circonda di disonesti, di bugiardi, di inetti, di profittatori; mimo abile, e tale da fare effetto su un pubblico volgare, ma, come ogni mimo, senza un proprio carattere, si immagina sempre di essere il personaggio che vuole rappresentare.

Testo del su B. Mussolini Chi vi ricorda? Riflettendo a mente fredda viene da condividere il pensiero di moltissime persone circa il fatto che questa palese violazione della costituzione in merito al cosidetto decreto salva liste sia stata creata di proposito per creare una ampia distrazione di massa e coinvolgere a gradi tutte le parti politiche onde evitare la concentrazione su fatti gravissimi che stanno emergendo riguardo collusioni tra mafia ed istituzioni,tra criminalità organizzata infiltrata negli appalti pubblici vedi intercettazioni caso Bertolaso e protezione civile e rapporti tra mafia e stato in merito alla cosidetta trattativa pre e post strage di via d'amelio.

Ci sarà un motivo per cui i lavoratori oggi in Italia non contano più niente, o è solo un "destino ineluttabile"? Siamo sempre più alla follia pura e alla distruzione sistematica della scuola pubblica: Qualcosa mi ricorda quando stavano facendo fallire la Fiat dall'interno, questi "grandi pensatori" che non azzeccavano neanche un modello uno di auto che fosse vendibile!

Mentre, nel contempo, vai a guardare gli "imboscati" nei vari uffici centrali o periferici e forse capirai perchè tanti docenti sono piuttosto incazz..

Per fare da passacarta? Per leggere le circolari? Il preside C'ERA a scuola. La scuola Italiana era forse la migliore al mondo. Non guadagnavano un c A me sembra che se si consente agli studenti di votare possa essere un modo per cui i preti se ne vadano, sempre che non ci siano preti che come insegnanti siano validi.

Io penso che sia bellissimo che uno possa esprimere la propria opinione riguardo al suo insegnante. Oggi, festa della donna, mi sento autorizzata a parlare della mia esperienza di vita. Io sono farmacista, a 22 anni ero laureata ho iniziato la scuola a 5 a non ho mai perso un anno a 25 ero titolare di farmacia.

Non bisogna fare la vita che ci piace, ma farci piacere la vita che facciamo. Oggi è la vostra festa, divertitevi, scendete in strada e manifestate a favore dei vostri diritti e contro la discriminazione nei vostri confronti. A Flai,pensete che io 'nvece stavo a passeggia', pacifico,p'er mercato der bestiame de Montechiari,e senza pensacce su' me so' messo a fischietta' l'inno de Sforza Italia.

C'o sai come fa no?? Ebbene,nun ce crederai,ma si nun arivava 'n'amico mio a carma' l'animi d'a gente,dicenno loro che a me me piace scherza',me staveno a mena'. Mokbel e la massoneria: La telefonata con la Mambro e Fioravanti sul movimento Alleanza federalista.

Al centro Gennaro Mokbel. Napolitano dice he il Paese crede nella Costituzione. Sono cominciate le ispezioni per vedere se c'erano rifiuti tombati. Si sono fatti dei controlli nei bitumifici tanto che alcuni sono stati messi sotto procedura d'infrazione. Si sono attivate delle commissioni come Repol ed altre per studiare il fenomeno Salento. Ricordo una madre che venne a chiedere di togliere quel lenzuolo dal balcone perchè la irritava. Un'altra figlia ci disse che facevamo male perché non rispettavamo i veri malati di tumore.

Col senno di poi forse avevamo osato molto. Quella figlia proprio due anni dopo perse la mamma di tumore. Ed eccoci arrivati ai giorni nostri. L' era della terza fase di lotta che ben si definiva in quell' Esposto: Sono passati più di due anni e di questo nessuno ne parla più o meglio ne parlava più. Nuova Messapia, la promotrice di Quell' Esposto ora è assente.. Ed allora che fare? Proprio ora che dovevamo raccogliere i frutti concreti ed avviare una ricerca dal basso?

Uno dei promotori di Quell' Esposto non si è arreso mai ed ha sempre cercato di portare la battaglia avanti. Latte materno, Latte di pecora o acqua? A distanza di 3 anni , si profila di nuovo un coinvolgimento pieno per procedere su questa strada solo che si manifesta , da parte di alcuni cittadini, la volontà di fare le analisi dell'acqua più che del latte. Si ritiene che l'acqua sia il bene comune par eccellent. Ed ecco a questo punto che la volontà popolare ha il sopravvento.

Il risultato è che per ogni campione si spendono euro e consistono questi esami in due branche: Sarebbe davvero sorprendente se dovessero uscire risultati allarmanti. Una cosa è certa: Questo potrebbe essere un campanello d'allarme. Cosa chiediamo alle persone? Chiediamo di essere partecipi e coinvolti tutti in questa azione sinergica: Popolazione , istituzioni, organizzatori , tutti uniti per cercare di capire come stanno realmente le cose con l'ambiente. Un segnale positivo che ci potrebbe venire dall'acqua ci renderebbe tutti più felici e ci potrebbe far essere più positivi nei confronti della vita.

Un segnale positivo dal latte potrebbe renderci più sicuri per quanto riguarda la diossina. Essa è una sostanza che una volta che cade si deposita e si somma alle altre particelle sul terreno. Potremmo scoprire se la nostra zona è più inquinata di Seveso o se invece è esente da questa pericolosa sostanza.

Potremmo vedere e toccare con mano se i nostri bimbi che allattano dal seno lo possono fare tranquillamente o se invece siamo tutti in pericolo. Insomma , una procedura di questo genere proprio perché parte dal basso ha più valore aggiunto. Si tenga presente che in cassa abbiamo l'equivalente di un campione e mezzo. Chiediamo di mettersi in contatto con noi affinché si possa raggiungere la modica cifra di euro per fare i 4 campionamenti. Tutto il Salento è invitato a partecipare perchè , mentre noi della zona di Soleto siamo interessati a bere l'acqua di Corigliano, altri della parte nord del Salento potrebbero contribuire per un campionamento della loro acqua che proviene dal Pertusillo.

La nostra Salute Vs la Salute di Stato. Nel secondo set la reazione dei bianco-blucelesti è decisa ma lucida: I problemi sono arcinoti a tutti e attribuibili alla sottostimata pianta organica rispetto ai minimi normativamente previsti e alle effettive esigenze del reparto. In più, nelle ultime settimane, gli infermieri rimasti in servizio sono stati utilizzati in altri reparti causa blocco dei ricoveri deciso dalla direzione medica.

Inoltre, molti pazienti che a Galatina si sottopongono a terapia biologica non hanno più certezza di seguire il trattamento previsto dal protocollo di somministrazione del farmaco in totale sicurezza. Una interruzione di servizio preoccupante e lesiva della dignità e della cura e presa in carico di tantissimi pazienti che hanno come punto di riferimento per il trattamento delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, proprio il Presidio Ospedaliero di Galatina.

Mario Cazzato, Architetto e Storiografo salentino , nonché Autore di numerose pubblicazioni, in particolare quelle sulla Basilica di Santa Caterina e sulla Famiglia degli Orsini del Balzo; presenta la Dott. A volte mi paio uno, a volte un altro Io sono uno, nessuno e tutti quelli saltati per aria, morti a fuoco, alla baionetta, asfissiati di gas e ghiacciati di freddo.

Che tutti me li sento addosso e mi credo nei loro pensieri. Perché io mi ignoro. Sono ignoto persino a me stesso, figurati al mondo! Ma io, il mondo, lo aspetto qui sopra, in trincea — tutto lo aspetto — che il mondo tutto è coinvolto.

Mario Perrotta, racconta la Grande Guerra e lo fa come lui sa fare: Su una pagina scelta perché è il racconto del primo, vero momento di unità nazionale. Nella traccia ascoltiamo lo spagnolo, che riprende la lingua del Reggaeton, genere in voga al momento e nello stesso tempo rende meno monotono il pezzo stesso intervallandolo al salentino.

La parte di Flavio, frontman dei Ghetto Eden è realizzato in Reggae. Gestito male nella comunicazione, prima di tutto.

Perché è bene ricordare che all'interno del PD salentino e regionale, non si è contro la realizzazione del gasdotto ma, non si riesce a fare fronte comune solo sull'approdo.

Un'unità annunciata, ma mai concretamente realizzata. Una coesistenza tra correnti che non si incontrano e che fa galoppare le destre. Per questo il nostro circolo cittadino lavora faticosamente nell'accettare la presenza di una certa eterogeneità all'interno del proprio gruppo.

Quando ti capita di leggere il Quotidiano di Lecce a me succede solo allorché qualcuno, in vena di dispetti, mi sottopone allo strazio della valutazione di qualche sua pagina paradigmatica non puoi fare a meno di pensare al fondo. Tre per la precisione: Le altre, me le ha risparmiate. A pagina 20, invece, a caratteri cubitali, benché tra virgolette, emerge il titolo a favor di Colacem sempre sia lodata: Nel servo encomio testuale si legge inoltre: Niente di tutto questo.

Invece, sempre più in alto, come la grappa Bocchino. E con gli applausi scroscianti di lettori e feisbucchini di complemento. No che non si poteva. Chi ha testato codesta competenza? Tra gli ospiti coinvolti ci saranno anche rappresentanti di categorie sportive che prenderanno parte al dibattito. La rappresentanza della S. Le senzazioni positive da questa manifestazione le ha tratte appunto il centrale Stefano PEPE, di cui riportiamo il pensiero: Ringrazio i miei allenatori, i selezionatori e la mia società S.

Sognare di arrivare in alto, partendo dal basso senza la più piccola ombra di un centesimo. Non appena la notizia è arrivata in produzione, tutto il gruppo della web tv e di Nextword Produzioni Cinematografiche ha gioito per l'inatteso risultato, premiante ancora una volta il lavoro e la passione, impiegati in un'avventura per nulla facile da affrontare.

Un merito condiviso in prima persona con l'artefice di questo miracolo, ossia Vincenzo Stigliano regista, sceneggiatore e creatore della web series che ci ha creduto fin da quando ha presentato il progetto alla produzione di Inondazioni. Non ha mollato un solo istante, riuscendo a creare un cast perfetto sotto l'aspetto dell'empatia, imbattibile per quel che concerne la determinazione. Spero che adesso il Comune di Galatina, la Provincia di Lecce e la Regione Puglia, possano darci maggiore aiuto e collaborazione per i lavori futuri che abbiamo in cantiere.

Inondazioni e Nextword Produzioni Cinematografiche hanno costruito un sodalizio non indifferente, riuscendo a mettere in piedi la prima web series nel Salento, avente un grosso seguito in Italia con oltre seimila visualizzazioni in un solo mese, e da oggi diventando realtà importante in tutto il mondo cinematografico.

Guarda tutte le puntate delle web series on line su http: Michele a Noha dove sarà offerta la cena a tutti gli iscritti,. Si racconta che gli apostoli Pietro e Paolo, durante il loro viaggio di evangelizzazione, sostarono a Galatina e che San Paolo, riconoscente della calda ospitalità ricevuta da un pio galatinese nel proprio palazzo, ove ora è ubicata la Cappella, in via Garibaldi n.

Per liberare le tarantate dalla possessione demoniaca, i musicisti-terapeuti facevano ronda attorno alla vittima aggressiva ed isterica e impiegavano ore e ore per portare a termine il rituale, che si concludeva con la morte simbolica della taranta a la rinascita a nuova vita della donna. Da questo punto di vista, Michele è il primo e più grande di tutte le creature di Dio.

Questo, semplicisticamente, è motivato dalla Bibbia che menziona solo un arcangelo per nome, Michele appunto, e dalla prima lettera ai Tessalonicesi 4: È comunemente rappresentato alato in armatura con la spada o lancia con cui sconfigge il demonio, spesso nelle sembianze di drago. A volte ha in mano una bilancia con cui pesa le anime psicostasia. Ma ecco quello che succederà a Noha per la festa patronale, nel giorno della festa 29 settembre: Solennità di San Michele Arcangelo Ore 7.

Mentre alle ore Programma delle Manifestazioni settembre: Chiusura il 30 settembre ore La festa rappresenta un occasione di riflessione e riconoscenza ai caduti della Polizia di Stato e alle loro famiglie.

La serata, sarà presentata da Paola Saluzzi e Fabrizio Frizzi, vedrà la partecipazione di esponenti del mondo della cultura, dello spettacolo e della musica accompagnati dalla Banda musicale della Polizia di Stato.

La più bella pasquetta del Salento si trascorre a Noha. Eccovi di seguito il trafiletto sulla fiera dei cavalli, a firma di Antonio Mellone, apparso con variazioni su "quiSalento" del corrente mese di aprile. Buona Pasqua da Noha. Le strade da percorrere sono le convenzioni o i consorzi tra comuni.

Ma meglio sarebbe raggiungere un grado di maturità più alto e pensare addirittura alla forma più radicale e forse più efficiente di legame: Queste scelte strategiche porterebbero finalmente ad una riduzione del numero dei comuni del Salento. Ma ritorniamo al Salento, ché le divagazioni potrebbero portarci fuori dal seminato.

Chiedo venia per la lunga autocitazione. Ma questo intervento di Lino Mariano mi fa ben sperare nel ritorno ad un dibattito franco e serio su questi e su molti altri temi che - auguriamoci tutti - inizino ad interessare sempre più il nostro popolo. Un popolo che finalmente la smetta di far rima con ridicolo. Tra noi ed il nostro sogno c'è solo il Foro Italico, domenica prossima!

Domenica scorsa, si è tenuta la sesta e penultima giornata della serie B maschile di tennis. Galatina ha affrontato, in trasferta, la SSD '98 Vicenza. Fino a quel momento, la squadra veneta era quarta in classifica ed aveva un gran bisogno di punti. I vicentini sono andati subito sotto nei primi due singolari. Subito dopo è stato il turno di Pierdanio Lo Priore 2. Un sussulto al cuore dei tifosi del C. Galatina, è stato dato dalla partita di Stefanos Tsitsipas 2.

Il greco si è portato agevolmente avanti nel primo set, ma si è dovuto arrendere nel due set successivi a causa del riacutizzarsi di un problema al braccio destro. A metà giornata, quindi, il C. Galatina vinceva per 3 a 1 nel conto dei match. Nel primo, Lo Priore e Tsitsipas hanno dato una lezione a Zen e Cavestro con un , mentre il doppio Giordano-Stasi ha faticato un po' più del previsto contro Grigio-Ghedin, ma vincendo comunque per Alla fine della giornata, dunque, il tabellone segnava il seguente punteggio: SSD '98 Vicenza 1 — C.

A Vicenza erano convinti di farci a pezzi, ma abbiamo dato una lezione di salentino anche a loro. Da parte di tutti c'è una grande voglia di continuare a sognare e sappiamo che tutto dipende dalla partita di domenica prossima, in casa contro il Foro Italico.

Questo è il momento di spingere sul pedale del gas ed andare più forte di tutti! Massimo D'Alema, candidato al Senato per la coalizione Liberi e Uguali, durante il proprio intervento ha dichiarato: Scende in campo per accompagnare un progetto politico, e per offrire al salento tutto indipendentemente dal colore politico degli interlocutori -come fatto quando era il deputato del collegio di Gallipoli, per due mandati- il proprio impegno e le proprie competenze per il riscatto di un territorio martoriato da problematiche di rara afflittività e che nonostante tutto cerca di farcela, da solo, stante il perdurante disinteresse di chi ci governa, a tutti i livelli.

Inoltre, la vicenda della TAP, dove sarebbe bastato che quel gasdotto approdasse in una zona industriale, e non su una delle più belle spiagge del Salento e del mediterraneo intero. Daniela Sindaco, nel suo intervento e senza timore di smentita, afferma: Sono sempre stata a disposizione di tutti i cittadini, ed ho messo a frutto numerose iniziative.

Oggi il NOSTRO di tutto il coordinamento Galatinese obiettivo, per il tramite di questa candidatura, è di portare il Salento al centro del dibattito politico nazionale. Il nostro partito politico affiancherà la lotta civile e democratica del popolo salentino contro l'approdo di TAP sulla spiaggia di San Basilio a San Foca e contro la colonizzazione del Salento da parte delle multinazionali interessate solo a depredarci delle nostre ricchezze naturalistiche e paesaggistiche.

Al Salento dico solo di condividere il nostro progetto politico, facciamo squadra, insieme possiamo tornare a credere in questo bellissimo Paese. Peccato che la realtà sia ben altra cosa. Possiamo dire di essere più cafoni di quei poveri nostri avi che vissero nel medioevo, e per motivi risaputi, erano analfabeti e ignoranti, ma amavano coltivare il senso del rispetto e della dignità.

Protagonisti e fautori ditale della sindrome sono necessariamente quelli che generano la violenza e le vittime che la subiscono. Tentando una schematizzazione, potremmo individuare la sequenza degli stati emotivi di un ostaggio come segue:. Alla prima fase 1. Anche in momenti importanti quali potrebbero essere, per esempio, un giorno di festa, quello di matrimonio, o della laurea, o di una ricorrenza storico sociale, o di una passeggiata con ospiti che vengono a trovarci da lontano, ecc.

Per cui davanti ai nostri occhi si spiaccicano visioni dure: Superata la fase della negazione, e che quindi ci rendiamo conto della realtà, al secondo punto, scatta la molla della ribellione morale per tanto degrado e vilipendio 2: Illusione di ottenere presto la liberazione. In casi simili 3.

E qui La sindrome del nohano salentino è certificata. Impegno in lavoro fisico o mentale. Rassegna del proprio passato. E quindi, a proposito del vettore della fatidica xylella fastidiosa che a detta di qualche benpensante sta seccando i nostri ulivi secolari, possiamo concludere che noi siamo molto peggio.

A seguito della mail inviatami dalla dott. Felice di aver messo un piccolo tassello per la ricerca scientifica. Tra gli eventi collaterali, si segnala la mostra dal 22 giugno al 2 luglio presso il museo civico P. Il natale, si sa, porta con se un qualcosa di magico, colorato e dolce. Trinità o dei Battenti, segno visibile e tangibile del Rinascimento salentino.

Al termine di ogni visita è prevista, inoltre, una degustazione presso ristoranti selezionati di Galatina per assaporare i prodotti tipici del nostro territorio. Per info, costi e prenotazioni obbligatorie contattare lo IAT ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica via Vittorio Emanuele II, 35 in Galatina, chiamando ai numeri - , oppure scrivere a iat. Si terrà domenica 15 aprile alle Al centro del dibattito ci sarà, appunto, il libro che racconta otto storie al femminile tutte ambientate nel Salento, storie che narrano le vicende di donne che combattono contro la solitudine, la malattia, la dipendenza dal gioco.

Vicende contemporanee che insegnano ad affrontare, apprezzare e migliorare la propria vita, dopo averla riscattata. La sceneggiatura è scritta dallo stesso Romano, la fotografia è firmata da Francesco Di Pierro, mentre il commento musicale è del contrabbassista Marco Bardoscia, entrambe eccellenze salentine.

Pagina facebook del film: Non è la prima volta che Gianluca Virgilio mi fa dono di uno dei suoi libri. Questo bel libro del prof. Mentre leggevo i brani di questo libro, non so perché, nella mia mente si andava delineando, dapprima sfocata e poi sempre più nitida, la figura di chi potesse assumere il ruolo di prossimo venturo sindaco di Galatina.

E il profilo che in tal senso pagina dopo pagina si stagliava con connotati sempre più netti era proprio quello del prof. Galatina in effetti ha bisogno di una persona, che dico, di una classe dirigente virtuosa. Ho già passato questo bel libro a mio papà Giovanni. Mio padre ha 93 anni, è contadino, va ogni giorno in campagna, vive di poco, ha la terza elementare, non ha dunque una libreria come quella pag.

Giuseppe Virgilio compianto papà di Gianluca , ma quando è libero legge, legge tutti i libri che gli passo.

Conosce Gianluca molto bene perché è il suo vicino di campagna. Sicché Gianluca e mio padre, il professore e il contadino, si vedono spesso, si scambiano consulenze, derrate agricole, e qualche volta anche i ruoli. Venerdi 15 Aprile appuntamento dalle La band è composta da: Parliamo delle cause che producono le neoplasie polmonari e i tumori vescicali un tasso standardizzato, tra i più alti in Italia, di 63,7 casi ogni mila abitanti e che colpiscono la popolazioni salentina.

Monitoraggi Idrici Non Obbligatori a livello Regionale ,. In questa ricerca, la Direzione Generale ASL, si impegna a ricercare la presenza di oltre 40 pesticidi di cui attualmente vengono monitorati appena Tutti sanno che il culto dell'Arcangelo Michele è di origine orientale, anche a Noha.

Alla fine del V secolo il culto si diffuse rapidamente in tutta Europa in seguito all'apparizione dell'Arcangelo sul Gargano in Puglia. In quel luogo sorge tuttora il santuario di san Michele, che nel Medioevo fu meta di ininterrotti flussi di pellegrini, i quali per giungervi percorrevano un apposito percorso di purificazione detto Via Sacra Langobardorum.

Il culto di san Michele fu anche assai caro ai Longobardi. I Longobardi passarono poi alla religione cattolica. Sicuramente il culto di san Michele a Noha è antichissimo, ab immemorabili , espressione per dire che non ci sono documenti che indichino origine e motivazione.

A Noha è molto venerato anche oggi. Salve d'amore un canto sciogliamo all'inclito Angelo Santo. A lui che proni invochiamo di gigli e rose serti intrecciamo. Fanciulli e vergini dal vostro cuore un inno e un cantico parlan d'amore. Col tuo brando fiero e potente vincesti l'ira del rio serpente,. Tu protettore, custode eterno dei figli d'Eva contro l'inferno.

Tu che dal cielo ci apri le porte, che vegli il gelido letto di morte. O Sant'Arcangelo su noi mortali qual padre tenero distendi le ali;. Dopo tanti anni di assenza da Noha mi sono trovato in piazza la sera di un 28 settembre, vigilia della festa, al rientro della processione in onore del nostro santo patrono.

Meglio ancora oggi, perché si esibisce la banda di Noha alla quale va il mio plauso. Mi è sembrato un momento di intenso raccoglimento, quasi di preghiera.

Ma la musica è solenne, e, suonata in piazza dalla banda, dà un senso di grandiosità che coinvolge tutti i presenti. Nei registri parrocchiali del viene riportato un miracolo attribuito dalla gente a san Michele. Era il 20 Marzo del Ad hore mezza della notte giorno di Domenica nella Congregazione di S.

Maria delle Grazie haveva io colli fratelli incominciato l'esercizio della Congregazione: Michele havendosi da se stesso tirato il velo che lo copriva havendolono visto coll'occhi molte donne che dentro la Chiesa si ritrovavano facendo orazione e di subbito diedero notizia a me sottoscritto che mi ritrovava dentro la detta Congregazione, ed io andato con tutto il popolo cantai le Litanie Maggiori havendo primieramente esposto sopra l'Altare del Glorioso S.

Ita est Don Felice de Magistris, sustituto. Sicuramente un episodio di questo tipo non troverebbe oggi posto sulle cronache dei nostri giornali. Punto di riferimento era la luce del sole. Il giorno cominciava al tramonto del sole.

Da piazza San Pietro con il monumentale fronte della Chiesa Matrice a vicoli improvvisi con chiese piccole e grandi, conventi, cappelle. Ti aspettano tante attività in un itinerario tra beni culturali, piccoli borghi, artigianato e tradizioni.

In f o , costi e prenotazioni: Pre n o tazione obbligatoria: Il film accompagna Giovanna nel suo ennesimo viaggio alla ricerca di voci e volti: In quel lontano autunno del la cantautrice fu protagonista di una serie incontri fondanti per la sua carriera musicale. La figura di Giovanna si muove, nel passato e nel presente, lungo questa linea musicale, che unisce gli artisti salentini ai Cantori di Conversano, fino alla Basilicata di Antonio Infantino, restituendo le miriadi di sfumature di questo meraviglioso mosaico che sono la cultura e la musica popolare.

Le sue note, in questa fase storica del paese, si mescolano alla poesia, restituendo a tutte le generazioni intensi momenti di riflessione.

Giovanna Marini è tra quelle artiste che hanno cantato la sofferenza e la forza delle donne, in un Paese spesso ostile e difficile. La voce libera di Giovanna, diventa simbolo della forza e della libertà di tutte le donne. Il documentario, con la regia di Giandomenico Curi, è prodotto e realizzato da Meditfilm, società di produzioni salentina in collaborazione con Roberta Poiani, scritto da Giandomenico Curi, Tommaso Faggiano e Fabrizio Lecce.

Il gruppo Meditfilm, ospiterà nel Salento la cantautrice e ricercatrice per effettuare le riprese del documentario. Il film sarà girato tra Roma e la Puglia tra la fine del e i primi mesi del È dunque attiva una campagna di raccolta fondi , essenziale per la realizzazione di questo prodotto ambizioso. È possibile sostenere finanziariamente il progetto collegandosi alla piattaforma di crowdfunding produzionidalbasso.

Il collettivo Meditfilm da anni opera sul territorio pugliese realizzando produzioni audiovisive incentrate sul patrimonio demo-etno-antropologico. Domenica 7 maggio appuntamento con i laboratori per bambini, scienza e poesia. Il laboratorio coinvolgerà i bambini in una serie di esercizi di giocoleria e acrobatica che li introdurranno al meraviglioso mondo del circo, aiutandoli ad esplorare nuove possibilità di movimento e azione in un clima ludico e divertente.

Rinviato a data da destinars i il Concerto con Giampiero Perrone sax e clarinetto e Antonia Ancora tastiera e voce in calendario per sabato 6 maggio. Ma a me non interessa ora approfondire questi concetti sconfinando in altri campi, come il teologico o il morale. Chiaro come la luce del sole. Non necessita di alcun commento, questa che non è una poesia ma una vera e propria figata. Una cosa è certa e converrete con me: La causa efficiente della vita.

Ora vediamo per cosa e come si ama. Per chiarirlo chiedo una mano alla mia amica inglese Elizabeth Barrett Browning Elisabeth ci spiega che non deve esserci per forza un motivo per amare: Ma ovviamente lungo il litorale, nei pressi del mio solito scoglio che credo di avere ormai usucapito.

Mi guarda negli occhi. Si tocca i capelli. Penso di non aver affatto frainteso: Tira una brutta aria eolica, per le ninfe e i fanciulli che da millenni vivono tra gli ulivi secolari del meraviglioso colle San Giovanni a Giuggianello: C' è chi dirà: Lo dice una sentenza del Consiglio di Stato.

Perché certo non avrebbero mai potuto scrivere una cosa simile se fossero saliti su queste colline dolci che hanno incantato nei secoli i viaggiatori. Se avessero visto, scavata nella viva roccia, l' antica e commovente chiesetta rupestre di San Giovanni. Se si fossero fermati davanti a questi massi enormi dalle forme incredibili che scatenarono le fantasie e la devozione dei nostri avi.

Se avessero camminato all' ombra di questi ulivi grandiosi. Eppure questo, salvo miracoli, è il destino della Collina dei Fanciulli e delle Ninfe a Giuggianello, pochi chilometri a sud della strada che da Maglie porta a Otranto, nel Salento.

Non è un punto qualunque sulla carta geografica, questa collina. Qui sono ambientate da migliaia di anni leggende riprese da Nicandro di Colofone: Queste parole punsero sul vivo le ninfe e si fece una gara per stabilire chi sapesse meglio danzare. I fanciulli, non rendendosi conto di gareggiare con esseri divini, danzarono come se stessero misurandosi con delle coetanee di stirpe mortale; e il loro modo di danzare era quello, rozzo, proprio dei pastori; quello delle ninfe, invece, fu di una bellezza suprema.

Esse trionfarono dunque sui fanciulli nella danza e rivolte ad essi dissero: E i fanciulli si trasformarono in alberi, nel luogo stesso in cui stavano, presso il santuario delle ninfe. Un mito rilanciato, come dicevamo, da Publio Ovidio Nasone. E trattato anche nel Corpus Aristotelico dove si accenna al salentino Sasso di Eracle: Ma nessuno, un tempo, avrebbe osato profanare un sacrario della memoria antica come questo. Tirati su senza rispetto per la natura.

Per la fatica dei nostri nonni che piantarono gli ulivi sradicati. Per la vocazione turistica dell' area. Restano infatti i borghi civili, asciugati dal mare e dal vento, nitidi come la loro povertà. Le coste, spesso frastagliate nello scoglio, non sono ancora deturpate: Non aveva dubbi, Cavallari: Questo doveva fare, il Salento: I dati di questi giorni dicono che il turismo è davvero la chiave della ricchezza salentina.

Ma anche tanti stranieri. In testa tedeschi, francesi e inglesi. E poi vengono per le orecchiette e i turcinieddhri e le ' ncarteddhrate e tutte le altre leccornie della formidabile cucina salentina e il suo olio e il suo vino. Ma verrebbero ancora, se il Salento fosse definitivamente stravolto da una edilizia aggressiva che ha già deturpato parte delle sue coste come a Porto Cesareo, San Cataldo o Ugento?

Se le distese di ulivi che costituiscono la sua essenza fossero sistematicamente rase al suolo? Se questo panorama che trae la sua bellezza non dalla vertigine delle vette dolomitiche ma dalla dolcezza delle distese appena ondulate venisse trafitto da centinaia e centinaia di pale eoliche? Dove, nonostante l' orrore di certi quartieri residenziali e la bruttura della ragnatela di cavi neri che dovrebbe servire la metropolitana di superficie incompiuta da un mucchio di anni, è ancora emozionante camminare tra pietre e chiese di rara eleganza.

E dipende dal rischio di un' accentuazione del degrado paesaggistico. Ci si arriva lentamente, mentre intorno la regione si trasforma, si muove in piccole ondulazioni, si ricopre d' ulivi. Santa Maria di Leuca si stende lungo il mare con una fila di villini liberty, lussuosi, rosei e bianchi, incrostati d' ornamenti, circondati da giardinetti E forse proprio per questo tanti viaggiatori ci vengono ancora: Perché arrivarci costa fatica.

E questa fatica appare loro in qualche modo obbligata per assaporare il gran premio finale: Diceva il poeta e saggista Franco Antonicelli, in occasione di un lontano viaggio con Italo Calvino: Un' arteria che dovrebbe partire da Maglie e scendere giù per 40 chilometri, con le sue 4 corsie per 22 metri complessivi e un viadotto di metri su 26 piloni di cemento fino a una mastodontica rotonda del diametro di metri, lunga un chilometro e mezzo, che intrappola un' area estesa quanto 23 campi di calcio.

Una mostruosità, dicono gli ambientalisti. Che stanno dando battaglia a colpi di ricorsi un po' a tutto. Alla superstrada voluta da Raffaele Fitto, il giovane ministro amatissimo da Berlusconi e figlio di quella Maglie che in passato aveva dato all' Italia uomini della statura di Aldo Moro. A ulteriori cementificazioni di coste già abbruttite da lottizzazioni selvagge. Segnate a volte da sconfitte sconcertanti. O come un altro verdetto del Consiglio di Stato che, anche qui ribaltando il precedente giudizio del Tar che dava ragione all' avvocato di Italia Nostra Donato Saracino, ha accolto le tesi della società tedesca Schuco International.

La quale aveva comprato terreni a Scorrano per metterci un mare di pannelli fotovoltaici per un totale di una quindicina di megawatt. Tredici volte di più.

C' è modo e modo, c' è luogo e luogo. Gli incentivi, qui, sono faraonici. Come in nessun Paese al mondo. In base alle regole introdotte nel , per esempio, si prendono i soldi per l' elettricità prodotta anche per impianti microscopici. E tutto si scarica sulle tariffe: La progressione è geometrica. Nel gli incentivi fotovoltaici hanno pesato sugli utenti per milioni di euro?

L' anno seguente sono triplicati: Ovvero un sesto di quanto abbiamo speso per incentivare le fonti rinnovabili: Conto salito nel a 3 miliardi. E questo in un Paese dove già prima dell' esplosione di questo business le bollette erano le più care d' Europa. Ma è niente, rispetto alle previsioni dell' authority. La quale ipotizza, nel caso di raggiungimento degli obiettivi assegnati per il da Bruxelles ai vari Stati europei, una spesa aggiuntiva astronomica a carico di chi paga la bolletta: Dei quali metà per i soli pannelli fotovoltaici.

Il guaio supplementare è che in un territorio urbanizzato come quello italiano, i pannelli finiscono per rubare terreni all' agricoltura. Ma sapete com' è fatta l' Italia: Mettetevi nei panni di un agricoltore: E rieccoci in Puglia e nel Salento.

Dove a chi installa meno d' un megawatt è sufficiente presentare, come abbiamo visto, una semplice Dia. Se la regione con più impianti fotovoltaici è la Lombardia E potete scommettere che la corsa non cesserà molto presto. I nuovi incentivi stabiliti dal ministero per lo Sviluppo economico da mesi occupato ad interim da Berlusconi, variano da un minimo di 28 a un massimo di 44 centesimi di euro al chilovattora. Da quattro a sei volte più del prezzo medio 7 centesimi dell' energia elettrica prodotta con sistemi tradizionali.

Sorpresi durante un furto di pannelli fotovoltaici, hanno dapprima tentato di speronare la pattuglia delle guardie giurate, per poi dileguarsi lungo il canale del fiume Asso. Tutto ha avuto inizio intorno alle Subito è stata inviata sul posto una pattuglia, che ha costretto i malviventi a dileguarsi. Le indagini sono affidate ai carabinieri della locale stazione, dipendenti dalla Compagnia di Gallipoli, che hanno provveduto a sequestrare il fuoristrada.

Allestimento spontaneo in esposizione delle opere artistiche di Tonino, o a lui dedicate. In questa foto è ritratto il prof. La foto è stata scattata pochi mesi prima della dipartita del Grande Professore. Ve lo riproponiamo di seguito. Zeffirino Rizzelli, colto, severo e generoso Il professore del dialogo. Il 28 agosto del a Galatina è scomparso un Uomo di nome Zeffirino Rizzelli. Zeffirino Rizzelli era un Uomo. Tornato a Galatina sostenne vari esami per recuperare gli anni scolastici perduti.

Fu più volte consigliere comunale, assessore e vice sindaco, e sindaco di Galatina dal al , il primo ad essere eletto direttamente dal popolo.

Incommensurabile è la sua produzione letteraria. Rizzelli era una stecca nel coro dei molti che accettano i compromessi. La coerenza fu per il professore il metro di valutazione di ogni comportamento: Come ha scritto Giorgio de Giuseppe su il Galatino del 14 settembre Non fu uomo di compromessi.

Era ruvido, di poche parole. Era questo il suo stile: E negli ultimi, diciamo, quindici anni, mi incontravo volentieri con lui con una certa continuità, soprattutto per consegnargli i miei articoli che il direttore pubblicava sempre integralmente sul suo il Galatino.

Era a casa, seduto sulla sua poltrona; in ordine, sul tavolino del soggiorno, i suoi giornali, freschi di stampa, pronti per essere letti per filo e per segno. Che il cemento ti sia lieve. A dirla tutta, la giunta Montagna, per lo scrivente, era già spirata da un pezzo: Che ci vuoi fare, signora mia: Ma ormai lo sapete che, avendo dichiarato guerra alle icone, sono poco ecumenico e molto iconoclasta.

Durante la prima settimana di novembre Giovanna Marini ripercorrerà i luoghi visitati in un lontano autunno del , in cui la cantautrice fu protagonista di una serie incontri fondanti per la sua carriera musicale. Le riprese avranno luogo in alcuni paesi della Grecia salentina tra cui Sternatia, Melpignano, Martano. Due gli incontri pubblici in programma: Il 3 novembre, alle ore Gianfranco Pellegrino - mira a dare chiarezza sulle posizioni fino adesso ambigue dei vari gruppi politici locali; inoltre con la stessa il Forum preme sul Consiglio comunale al che lo stesso faccia quanto necessario a contrastare tali progetti.

Un percorso che prevede una serie di misure, a livello nazionale e territoriale, volte a facilitare la presa in carico dei giovani tra 15 e 25 anni per offrire loro opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro. Vidéo porno une queue enorme qui lui déchire le cul - enzo est un bogoss de toulouse qui vit avec sa copine et il adore se faire pomper et se faire bouffer la bite et le jus jusqu'au couille plan exhib dans un ascenceur - Postée par aseiweb.

Max Rider se fait initier au sexe gay dans une scène cockyboys. Dean et Marco baisent Dario. Clips de Teub TV. Videos Gays les plus populaires - Chaine Bareback - Page 2.

J'aime les jeux sex meme hot et hard si dans plan complice fessees,rasage,liens,cire,uro, dogtraining, exhib, exterieur,sodo. Allez a vous de jouer email fourni sur demande pour contact plus direct. Il nous fait partager ses pgotos où il exhibe sa chatte de mec sans aucune pudeur Pour commencer une petite exhibition dans les vignes.

Avec le plug gonflable il a déjà la rondelle bien ouverte.. La chatte bien ouverte et prête à prendre les coups de queue. Pendant les séances photos il se fait volontiers enculer. Bite de papa noireGay. La beauté noire sautille sur le coq de gars blanc 13La beauté noire sautille sur le coq de gars blancNichons grosse poitrine fait maison. Le blond anal Le blond analCul blondes baiser. Un homme reçoit une bonne fessés super trio gay - Donne ton cul a ton maitre bareback - Le jeune éclave aime la bite ttbmde 22x3cm de son maitre.

C'est fou comme teub, ce sexe TTBM déborde, cette grosse bite de 25 x 17 cm d' un daddy tatoué et musclé ne rentre pas complètement dans le fion de ce jeune mec, mais qu'est-ce que c'est bon! Bien que je sois gay totalement, j'ai grandi et été élevé dans un milieu campagnard et j'ai donc pas du tout l'air d'un homo dans mes gestes et ma facon de me vêtir. J'ai plutôt l'air d'un bûcheron sexy que d'un métrosexuel disons!! Je suis sur Rouen en Seine-et-Marne dans le 76, j'ai eu que quelques expériences avec.

Tricherie sont religion spécialistes diplômé peut être induit en même chose image de petite fille nue femme sexy cougar courtetain et salans video porno gratuit sexe rencontre sans lendemain nord pas de calais kerandréo quel aliments phx je tiens à la même chose de rencontres des enfants sont les jours. Je le fait languir enfin, se mettre au boulot pour devenir un pro de cette pratique généralement bienvenue dans un rapport sexuel.

Qui est incapable de laisser de côté son désir , réussi à ignorer le fiasco? Et me colle carrément à. Je mets cette petite vidéo de moi que j'ai pris l'été dernier lorsque j'étais en avion. Comme tu vois je suis pas trop timide et avec la queue j'ai entre les cuisses j'ai pas trop honte de tout montrer mdr. Mais plus sérieusement, je vis sur Cergy en région parisienne, j'ai 28 ans et je suis gay célibataire. J'aime bien le bon cul. Consultez les annonces postées par les profils "gay actif" autour de chez vous!

Rencontres et plans cul entre hommes vous attendent sur aseiweb. Il y a immédiatement un choix de conversation qui se présente avec un black, un arabe, un poilu, un passif ou un actif. Le site de rencontres gay est un lieu de rencontre aisément fréquenté pour les accrocs des petites annonces proposant une rencontre gay rapide ou une recherche du Plan gay d'un soir entre homme.

Si votre fantasme est de mater un mec se branler, et qu'en plus, c'est un black, alors vous allez kiffer notre vidéo gay du jour!

Car là, un beau mec black se branle devant la caméra et il est. L'homme a T'as beau avoir 45 ans et avoir cartonné dans ta vie, tu te retrouves à genoux à sucer du zob et faire ta lopesa et tu sais qu'elle est là ta vraie place!

Ni une ni deux, A peine le temps de refermer la porte de leur hall d'entrée que les deux joggeurs se retrouvent à lui sucer le zob et à lui bouffer le cul comme des malades!.

Ce beau mec aux cheveux longs ne vous laissera pas sur le carreau. Il a tout pour plaire et n'est pas avare de son corps. Il va passer la soirée en. Retrouvez les videos, les infos, les blogs et le forum des membres de escort gay.

Des annonces de sexe gratuites pour trouver un plan gay rapide à apt avec un mec dominant. En fait, des mecs chauds et motivés sont ici pour faire des rencontres gays discrètes, rejoins-nous!. Le coquin cherche une rencontre gay sans lendemain. Il est excité et désire faire une rencontre de ton choix sur notre plateforme. Ces mecs chauds veulent que du sex et tu ne le regretteras pas. Un plan branle avec homme musclé à voir pour ceux qui cherchent un plan cul homo.

Le gars sort à peine de la douche. Les sites et les bons plans à connaître pour trouver un plan cul gay rapide et réel près de chez vous! Actifs, passifs, soumis, hétéros curieux ou mecs bi.. Toutes les petites annonces rencontre gay durable et plans cul chauds sont là, des centaines de gays torrides vous attendent: Pas de pref, juste gars soumis passif à la bien qui aime les gars avec une grosse teub comme la mienne. Plan clean [ ]. Contacte rapidement Lucifer sur Paris pour lui proposer un plan cul entre hommes!

Voici son annonce gay: Je suis ouvert pour un reubeu avec une grosse bite qui habite en Ile-de-France dans le 16 janv.

Je suis de castres, je ne peux pas recevoir. Je voudrais une photo Publiée dans: Rencontre gay Tarn - Castres - 16 décembre 25 ans recoit ce soir jusque00h. Recherche Club de partouzeurs dans les annonces gay. Il n'y a pas d'annonce gay avec le terme "Club de partouzeurs". Gay Landes - Aureilhan - 08 mars Chercher plan uro et scato.

Salut tout est dans le titre je cherche un homme pour m'humilier avec sa pisse et sa merde je novice. Je ne reçois pas. Rencontre gay Deux-Sèvres - Niort. Faites des rencontres sur aseiweb. Rebeu bi 36 clean cool discret recherche plan avec homme cool discret je suis actif passif j apprecie leche caresse suce branle mutuelle dispo demain le 30 mars en joutnee pas de plan.

Gay Rhône - Lyon. Pas plus de 10 pour éviter tout débordement Chacun amène de quoi grignoter et picoler. Bonjour j'ai 37ans 1m76 66kgs blonde yeux verts,habits sexy, je suis passive, j' aime tout type de plan et suis pas très difficile. Tout âge, tout physique, n'hésitez pas j'aime vous satisfaire bises. Rencontre gay Aveyron - Rodez. Aujourd'hui Photos Vivastreet j'offre mon cul et ma bouche. Je suis pédé comme un phoque.

: Ronde porno escort lyon

Ronde porno escort lyon 202
AMATRICE LESBIENNE ESCORT LIBOURNE 290
Ronde porno escort lyon 732
Ronde porno escort lyon Tirati su senza rispetto per la natura. Egregio signor Magni, gentile signora Varenna Sarebbe, ad esempio,interessante conoscere le argomentazioni con le quali G. Mentre alcuni politici parlano nel Grande Salento di altre infrastrutture ridondanti che rischiano di compromettere ancora altro territorio pugliese si leva l'appello preventivo dal mondo ambientalista del Grande Salento per indicare la strada della pacificazione e della crescita vera e virtuosa del territorio! Altro che pudding inglese. In base alle regole introdotte nelper esempio, si prendono i soldi per l' elettricità prodotta anche per impianti microscopici.

Chi ama il Salento non riempie la propria social bacheca di immagini del suo mare, né spiffera ai quattro venti il fatto che questa terra è fatta apposta perché la gente goda. Il Salento non ha bisogno di promozione, ma di bocciature; non di lidi privati e resort da escort, ma di libertà dal profitto; non di turismo diventato degrado, ma di viaggiatori delicati. I cui frutti, in salentino , si declinano al femminile. Fino a domenica 20, alle Trinità e si chiude con la degustazione del pasticciotto.

In questi comuni gli anziani ancora parlano il griko , dialetto dalla fortissima influenza greca: Il 18 Marzo alle ore La commedia è uno spaccato di vita rurale di fine Una madre, su richiesta del proprio amante, di cui è follemente innamorata, obbliga la propria figlia a sposarlo pur di non perderlo.

Il progetto Profumi e Sapori Ti aspettano itinerari, eventi ed attività gratuite. Sabato 11 novembre , ore Un viaggio per le vie del centro antico, tra vicoli, corti e piazze. Apertura straordinaria della Chiesa SS. Trinità, un tempo sede della congregazione della Misericordia o dei Battenti. Una spensierata tavolata di San Martino. Domenica 12 novembre , ore La cerimonia di apertura ,alle ore Le squadre perdenti si incontreranno domenica alle Tutti gli incontri si svolgeranno al meglio di 2 set su tre; in caso di parità ,un set per parte,il terzo set sarà giocato fino a 15 punti con il sistema del Rally Point Sistem con uno scarto almeno di due punti di vantaggio sulla squadra perdente.

Le gare saranno arbitrate da coppie di fischietti federali che ,come sempre, spenderanno la propria disponibilità con orgoglio partecipativo , ricordando la forte personalità di Fernando e la passione didattica che lo hanno sempre contraddistinto, nei confronti dei suoi ragazzi. In fase conclusiva , alla presenza delle autorità politiche e sportive ,si procederà alla premiazione di tutte e quattro le società, consegnando loro delle targhe ricordo.

Mentre alcuni politici parlano nel Grande Salento di altre infrastrutture ridondanti che rischiano di compromettere ancora altro territorio pugliese si leva l'appello preventivo dal mondo ambientalista del Grande Salento per indicare la strada della pacificazione e della crescita vera e virtuosa del territorio!

Contro anche le devastazioni intollerabili degli impianti industriali speculativi d'energia rinnovabile nelle campagne pugliesi: L'Onu proclama il Anno internazionale delle foreste: Il Ministro salentino Raffaele Fitto e il presidente Antonio Gabellone della Provincia di Lecce, e quelli delle Province di Brindisi, Massimo Ferrarese, e di Taranto, Gianni Florido, insieme al Presidente Nichi Vendola della Regione Puglia, si preoccupino dei problemi più gravosi e seri, delle vere infrastrutture vitali che mancano da decenni e decenni al Salento: Non altre strade e strade in territori vergini o che consumano altro suolo!

Ma non si accetterà mai più il consumo di altro suolo integro, naturale e rurale, per nessuna altra infrastruttura fotocopia e ridondante in tutto il Grande Salento! Un territorio, peraltro, a grave rischio di desertificazione naturale, come segnalato dall'ONU, cui si aggiunge oggi quella artificiale, spaventosa, terrificante, del flagello da fotovoltaico nei campi!

Ed il Grande Salento era invece, fino a non molti decenti or sono, terra di boschi e foreste immense e pittoresche, nel leccese, nel tarantino e nel brindisino! La vera prioritaria infrastruttura veramente vitale che manca a noi salentini è quella dei vasti boschi pubblici e privati, della riforestazione del Grande Salento!

L'unica sulla quale nessun cittadino in buona fede o sano di mente avrà mai nulla da eccepirvi contro! L'assenza dei naturali boschi nel Grande Salento è causa di dissesto idrogeologico, di cambiamenti microclimatici locali, di diminuzione della fertilità dei suoli, di interruzione di una naturale rigenerazione-purificazione dell'aria dall'inquinamento, di diminuzione della piovosità, di impoverimento della biodiversità cui l' ONU ha dedicato il trascorso anno !

E' un danno al paesaggio, all'economia e alla salubrità del territorio salentino inimmaginabile ed inquantificato! Cemento e asfalto per fare del Salento un groviglio di strade, spesso inutili, quasi sempre a quattro corsie, frutto di progetti faraonici partoriti in altri tempi, quando lo sviluppo del Salento sembrava legato ad un modello industriale, rivelatosi illusorio. Turismo, Ambiente e Cultura. Il progetto è in piedi da più di un quarto di secolo e nel corso tempo, peraltro, ha subito variazioni che ne hanno snaturato gli stessi presupposti.

La colata di cemento è impressionante: Anche le altre organizzazioni degli agricoltori, Cia e Confagricoltura stanno seguendo la vicenda al fianco degli agricoltori interessati. Il progetto della Maglie-Leuca prevede il raddoppio della statale da Maglie fino a Montesano salentino , ma da quel punto in poi è tutto un nuovo tracciato che sbancherebbe il cuore del Capo di Leuca. Il progetto della nuova ha un importo complessivo di ben milioni di euro e prevede la realizzazione di viadotti, ponti, rotatorie, svincoli e complanari.

Attualmente è cantierizzato il primo lotto, da Maglie a Palmariggi. Il secondo, fino a Otranto, potrebbe essere meno invasivo? In ordine di tempo è ultimo, ma il progetto della Casalabate-Porto Cesareo non ha niente da invidiare ad altri progetti quanto ad invasività. La strada dovrebbe collegare le due coste nel Nord Salento, congiungendo la direttrice per Salice e Veglie con la strada provinciale Campi-Squinzano.

Anche qui si tratta di finanziamenti europei: Durante questa serata oltre agli antichi palazzi barocchi, il borgo apre a tutti i visitatori le sue principali corti, che sono valorizzate ed arricchite da esposizioni pittoriche, da spazi musicali e da percorsi enogastronomici, che contribuiscono. Barocco wine music, manifestazione organizzata nel mese di Ottobre edizione 10 ottobre , rappresenta da questo punto di vista il secondo brand turistico sul quale l'amministrazione comunale ha investito, in linea con la tradizione e con i marchi posseduti dalla città.

Molte le tradizioni culinarie e sopratutto dolciarie del territorio: La manifestazione si terrà domenica 12 aprile in occasione della giornata. Già da due anni Galatina ha investito nella guida virtuale con i codici qr diffusi tramite paletta sui maggiori monumenti del centro storico che permettono al turista di avere tutte le informazioni utili senza nessuna guida.

All'inizio fu un Esposto con l'apposizione di ben firme di cittadini di Soleto e dei paesi limitrofi ma anche di gente che veniva da fuori. Si chiedeva in quell Esposto alla Magistratura Leccese di fare qlcs per capire di che morte stavamo morendo nella zona più colpita da tumori al polmone del Salento. Si chiedeva di fare le analisi del latte materno e di pecora per vedere lo stato di diossina che poteva esserci nelle nostre campagne.

Da quel momento dobbiamo dire che qlcs si è mosso. Sono cominciate le ispezioni per vedere se c'erano rifiuti tombati.

Si sono fatti dei controlli nei bitumifici tanto che alcuni sono stati messi sotto procedura d'infrazione. Si sono attivate delle commissioni come Repol ed altre per studiare il fenomeno Salento.

Ricordo una madre che venne a chiedere di togliere quel lenzuolo dal balcone perchè la irritava. Un'altra figlia ci disse che facevamo male perché non rispettavamo i veri malati di tumore. Col senno di poi forse avevamo osato molto. Quella figlia proprio due anni dopo perse la mamma di tumore.

Ed eccoci arrivati ai giorni nostri. L' era della terza fase di lotta che ben si definiva in quell' Esposto: Sono passati più di due anni e di questo nessuno ne parla più o meglio ne parlava più. Nuova Messapia, la promotrice di Quell' Esposto ora è assente.. Ed allora che fare? Proprio ora che dovevamo raccogliere i frutti concreti ed avviare una ricerca dal basso?

Uno dei promotori di Quell' Esposto non si è arreso mai ed ha sempre cercato di portare la battaglia avanti. Latte materno, Latte di pecora o acqua? A distanza di 3 anni , si profila di nuovo un coinvolgimento pieno per procedere su questa strada solo che si manifesta , da parte di alcuni cittadini, la volontà di fare le analisi dell'acqua più che del latte. Si ritiene che l'acqua sia il bene comune par eccellent.

Ed ecco a questo punto che la volontà popolare ha il sopravvento. Il risultato è che per ogni campione si spendono euro e consistono questi esami in due branche: Sarebbe davvero sorprendente se dovessero uscire risultati allarmanti. Una cosa è certa: Questo potrebbe essere un campanello d'allarme. Cosa chiediamo alle persone?

Chiediamo di essere partecipi e coinvolti tutti in questa azione sinergica: Popolazione , istituzioni, organizzatori , tutti uniti per cercare di capire come stanno realmente le cose con l'ambiente.

Un segnale positivo che ci potrebbe venire dall'acqua ci renderebbe tutti più felici e ci potrebbe far essere più positivi nei confronti della vita. Un segnale positivo dal latte potrebbe renderci più sicuri per quanto riguarda la diossina.

Essa è una sostanza che una volta che cade si deposita e si somma alle altre particelle sul terreno. Potremmo scoprire se la nostra zona è più inquinata di Seveso o se invece è esente da questa pericolosa sostanza. Potremmo vedere e toccare con mano se i nostri bimbi che allattano dal seno lo possono fare tranquillamente o se invece siamo tutti in pericolo.

Insomma , una procedura di questo genere proprio perché parte dal basso ha più valore aggiunto. Si tenga presente che in cassa abbiamo l'equivalente di un campione e mezzo. Chiediamo di mettersi in contatto con noi affinché si possa raggiungere la modica cifra di euro per fare i 4 campionamenti. Tutto il Salento è invitato a partecipare perchè , mentre noi della zona di Soleto siamo interessati a bere l'acqua di Corigliano, altri della parte nord del Salento potrebbero contribuire per un campionamento della loro acqua che proviene dal Pertusillo.

La nostra Salute Vs la Salute di Stato. Nel secondo set la reazione dei bianco-blucelesti è decisa ma lucida: I problemi sono arcinoti a tutti e attribuibili alla sottostimata pianta organica rispetto ai minimi normativamente previsti e alle effettive esigenze del reparto.

In più, nelle ultime settimane, gli infermieri rimasti in servizio sono stati utilizzati in altri reparti causa blocco dei ricoveri deciso dalla direzione medica. Inoltre, molti pazienti che a Galatina si sottopongono a terapia biologica non hanno più certezza di seguire il trattamento previsto dal protocollo di somministrazione del farmaco in totale sicurezza.

Una interruzione di servizio preoccupante e lesiva della dignità e della cura e presa in carico di tantissimi pazienti che hanno come punto di riferimento per il trattamento delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, proprio il Presidio Ospedaliero di Galatina. Mario Cazzato, Architetto e Storiografo salentino , nonché Autore di numerose pubblicazioni, in particolare quelle sulla Basilica di Santa Caterina e sulla Famiglia degli Orsini del Balzo; presenta la Dott.

A volte mi paio uno, a volte un altro Io sono uno, nessuno e tutti quelli saltati per aria, morti a fuoco, alla baionetta, asfissiati di gas e ghiacciati di freddo. Che tutti me li sento addosso e mi credo nei loro pensieri. Perché io mi ignoro. Sono ignoto persino a me stesso, figurati al mondo!

Ma io, il mondo, lo aspetto qui sopra, in trincea — tutto lo aspetto — che il mondo tutto è coinvolto. Mario Perrotta, racconta la Grande Guerra e lo fa come lui sa fare: Su una pagina scelta perché è il racconto del primo, vero momento di unità nazionale. Nella traccia ascoltiamo lo spagnolo, che riprende la lingua del Reggaeton, genere in voga al momento e nello stesso tempo rende meno monotono il pezzo stesso intervallandolo al salentino. La parte di Flavio, frontman dei Ghetto Eden è realizzato in Reggae.

Gestito male nella comunicazione, prima di tutto. Perché è bene ricordare che all'interno del PD salentino e regionale, non si è contro la realizzazione del gasdotto ma, non si riesce a fare fronte comune solo sull'approdo. Un'unità annunciata, ma mai concretamente realizzata. Una coesistenza tra correnti che non si incontrano e che fa galoppare le destre.

Per questo il nostro circolo cittadino lavora faticosamente nell'accettare la presenza di una certa eterogeneità all'interno del proprio gruppo. Quando ti capita di leggere il Quotidiano di Lecce a me succede solo allorché qualcuno, in vena di dispetti, mi sottopone allo strazio della valutazione di qualche sua pagina paradigmatica non puoi fare a meno di pensare al fondo.

Tre per la precisione: Le altre, me le ha risparmiate. A pagina 20, invece, a caratteri cubitali, benché tra virgolette, emerge il titolo a favor di Colacem sempre sia lodata: Nel servo encomio testuale si legge inoltre: Niente di tutto questo. Invece, sempre più in alto, come la grappa Bocchino.

E con gli applausi scroscianti di lettori e feisbucchini di complemento. No che non si poteva. Chi ha testato codesta competenza? Tra gli ospiti coinvolti ci saranno anche rappresentanti di categorie sportive che prenderanno parte al dibattito.

La rappresentanza della S. Le senzazioni positive da questa manifestazione le ha tratte appunto il centrale Stefano PEPE, di cui riportiamo il pensiero: Ringrazio i miei allenatori, i selezionatori e la mia società S.

Sognare di arrivare in alto, partendo dal basso senza la più piccola ombra di un centesimo. Non appena la notizia è arrivata in produzione, tutto il gruppo della web tv e di Nextword Produzioni Cinematografiche ha gioito per l'inatteso risultato, premiante ancora una volta il lavoro e la passione, impiegati in un'avventura per nulla facile da affrontare. Un merito condiviso in prima persona con l'artefice di questo miracolo, ossia Vincenzo Stigliano regista, sceneggiatore e creatore della web series che ci ha creduto fin da quando ha presentato il progetto alla produzione di Inondazioni.

Non ha mollato un solo istante, riuscendo a creare un cast perfetto sotto l'aspetto dell'empatia, imbattibile per quel che concerne la determinazione. Spero che adesso il Comune di Galatina, la Provincia di Lecce e la Regione Puglia, possano darci maggiore aiuto e collaborazione per i lavori futuri che abbiamo in cantiere. Inondazioni e Nextword Produzioni Cinematografiche hanno costruito un sodalizio non indifferente, riuscendo a mettere in piedi la prima web series nel Salento, avente un grosso seguito in Italia con oltre seimila visualizzazioni in un solo mese, e da oggi diventando realtà importante in tutto il mondo cinematografico.

Guarda tutte le puntate delle web series on line su http: Michele a Noha dove sarà offerta la cena a tutti gli iscritti,. Si racconta che gli apostoli Pietro e Paolo, durante il loro viaggio di evangelizzazione, sostarono a Galatina e che San Paolo, riconoscente della calda ospitalità ricevuta da un pio galatinese nel proprio palazzo, ove ora è ubicata la Cappella, in via Garibaldi n.

Per liberare le tarantate dalla possessione demoniaca, i musicisti-terapeuti facevano ronda attorno alla vittima aggressiva ed isterica e impiegavano ore e ore per portare a termine il rituale, che si concludeva con la morte simbolica della taranta a la rinascita a nuova vita della donna. Da questo punto di vista, Michele è il primo e più grande di tutte le creature di Dio.

Questo, semplicisticamente, è motivato dalla Bibbia che menziona solo un arcangelo per nome, Michele appunto, e dalla prima lettera ai Tessalonicesi 4: È comunemente rappresentato alato in armatura con la spada o lancia con cui sconfigge il demonio, spesso nelle sembianze di drago. A volte ha in mano una bilancia con cui pesa le anime psicostasia.

Ma ecco quello che succederà a Noha per la festa patronale, nel giorno della festa 29 settembre: Solennità di San Michele Arcangelo Ore 7. Mentre alle ore Programma delle Manifestazioni settembre: Chiusura il 30 settembre ore La festa rappresenta un occasione di riflessione e riconoscenza ai caduti della Polizia di Stato e alle loro famiglie.

La serata, sarà presentata da Paola Saluzzi e Fabrizio Frizzi, vedrà la partecipazione di esponenti del mondo della cultura, dello spettacolo e della musica accompagnati dalla Banda musicale della Polizia di Stato. La più bella pasquetta del Salento si trascorre a Noha. Eccovi di seguito il trafiletto sulla fiera dei cavalli, a firma di Antonio Mellone, apparso con variazioni su "quiSalento" del corrente mese di aprile.

Buona Pasqua da Noha. Le strade da percorrere sono le convenzioni o i consorzi tra comuni. Ma meglio sarebbe raggiungere un grado di maturità più alto e pensare addirittura alla forma più radicale e forse più efficiente di legame: Queste scelte strategiche porterebbero finalmente ad una riduzione del numero dei comuni del Salento.

Ma ritorniamo al Salento, ché le divagazioni potrebbero portarci fuori dal seminato. Chiedo venia per la lunga autocitazione. Ma questo intervento di Lino Mariano mi fa ben sperare nel ritorno ad un dibattito franco e serio su questi e su molti altri temi che - auguriamoci tutti - inizino ad interessare sempre più il nostro popolo. Un popolo che finalmente la smetta di far rima con ridicolo. Tra noi ed il nostro sogno c'è solo il Foro Italico, domenica prossima! Domenica scorsa, si è tenuta la sesta e penultima giornata della serie B maschile di tennis.

Galatina ha affrontato, in trasferta, la SSD '98 Vicenza. Fino a quel momento, la squadra veneta era quarta in classifica ed aveva un gran bisogno di punti. I vicentini sono andati subito sotto nei primi due singolari. Subito dopo è stato il turno di Pierdanio Lo Priore 2. Un sussulto al cuore dei tifosi del C. Galatina, è stato dato dalla partita di Stefanos Tsitsipas 2. Il greco si è portato agevolmente avanti nel primo set, ma si è dovuto arrendere nel due set successivi a causa del riacutizzarsi di un problema al braccio destro.

A metà giornata, quindi, il C. Galatina vinceva per 3 a 1 nel conto dei match. Nel primo, Lo Priore e Tsitsipas hanno dato una lezione a Zen e Cavestro con un , mentre il doppio Giordano-Stasi ha faticato un po' più del previsto contro Grigio-Ghedin, ma vincendo comunque per Alla fine della giornata, dunque, il tabellone segnava il seguente punteggio: SSD '98 Vicenza 1 — C.

A Vicenza erano convinti di farci a pezzi, ma abbiamo dato una lezione di salentino anche a loro. Da parte di tutti c'è una grande voglia di continuare a sognare e sappiamo che tutto dipende dalla partita di domenica prossima, in casa contro il Foro Italico. Questo è il momento di spingere sul pedale del gas ed andare più forte di tutti!

Massimo D'Alema, candidato al Senato per la coalizione Liberi e Uguali, durante il proprio intervento ha dichiarato: Scende in campo per accompagnare un progetto politico, e per offrire al salento tutto indipendentemente dal colore politico degli interlocutori -come fatto quando era il deputato del collegio di Gallipoli, per due mandati- il proprio impegno e le proprie competenze per il riscatto di un territorio martoriato da problematiche di rara afflittività e che nonostante tutto cerca di farcela, da solo, stante il perdurante disinteresse di chi ci governa, a tutti i livelli.

Inoltre, la vicenda della TAP, dove sarebbe bastato che quel gasdotto approdasse in una zona industriale, e non su una delle più belle spiagge del Salento e del mediterraneo intero. Daniela Sindaco, nel suo intervento e senza timore di smentita, afferma: Sono sempre stata a disposizione di tutti i cittadini, ed ho messo a frutto numerose iniziative.

Oggi il NOSTRO di tutto il coordinamento Galatinese obiettivo, per il tramite di questa candidatura, è di portare il Salento al centro del dibattito politico nazionale. Il nostro partito politico affiancherà la lotta civile e democratica del popolo salentino contro l'approdo di TAP sulla spiaggia di San Basilio a San Foca e contro la colonizzazione del Salento da parte delle multinazionali interessate solo a depredarci delle nostre ricchezze naturalistiche e paesaggistiche.

Al Salento dico solo di condividere il nostro progetto politico, facciamo squadra, insieme possiamo tornare a credere in questo bellissimo Paese. Peccato che la realtà sia ben altra cosa. Possiamo dire di essere più cafoni di quei poveri nostri avi che vissero nel medioevo, e per motivi risaputi, erano analfabeti e ignoranti, ma amavano coltivare il senso del rispetto e della dignità. Protagonisti e fautori ditale della sindrome sono necessariamente quelli che generano la violenza e le vittime che la subiscono.

Tentando una schematizzazione, potremmo individuare la sequenza degli stati emotivi di un ostaggio come segue:. Alla prima fase 1. Anche in momenti importanti quali potrebbero essere, per esempio, un giorno di festa, quello di matrimonio, o della laurea, o di una ricorrenza storico sociale, o di una passeggiata con ospiti che vengono a trovarci da lontano, ecc.

Per cui davanti ai nostri occhi si spiaccicano visioni dure: Superata la fase della negazione, e che quindi ci rendiamo conto della realtà, al secondo punto, scatta la molla della ribellione morale per tanto degrado e vilipendio 2: Illusione di ottenere presto la liberazione. In casi simili 3. E qui La sindrome del nohano salentino è certificata. Impegno in lavoro fisico o mentale. Rassegna del proprio passato. E quindi, a proposito del vettore della fatidica xylella fastidiosa che a detta di qualche benpensante sta seccando i nostri ulivi secolari, possiamo concludere che noi siamo molto peggio.

A seguito della mail inviatami dalla dott. Felice di aver messo un piccolo tassello per la ricerca scientifica. Tra gli eventi collaterali, si segnala la mostra dal 22 giugno al 2 luglio presso il museo civico P. Il natale, si sa, porta con se un qualcosa di magico, colorato e dolce. Trinità o dei Battenti, segno visibile e tangibile del Rinascimento salentino. Al termine di ogni visita è prevista, inoltre, una degustazione presso ristoranti selezionati di Galatina per assaporare i prodotti tipici del nostro territorio.

Per info, costi e prenotazioni obbligatorie contattare lo IAT ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica via Vittorio Emanuele II, 35 in Galatina, chiamando ai numeri - , oppure scrivere a iat. Si terrà domenica 15 aprile alle Al centro del dibattito ci sarà, appunto, il libro che racconta otto storie al femminile tutte ambientate nel Salento, storie che narrano le vicende di donne che combattono contro la solitudine, la malattia, la dipendenza dal gioco.

Vicende contemporanee che insegnano ad affrontare, apprezzare e migliorare la propria vita, dopo averla riscattata. La sceneggiatura è scritta dallo stesso Romano, la fotografia è firmata da Francesco Di Pierro, mentre il commento musicale è del contrabbassista Marco Bardoscia, entrambe eccellenze salentine. Pagina facebook del film: Non è la prima volta che Gianluca Virgilio mi fa dono di uno dei suoi libri. Questo bel libro del prof.

Mentre leggevo i brani di questo libro, non so perché, nella mia mente si andava delineando, dapprima sfocata e poi sempre più nitida, la figura di chi potesse assumere il ruolo di prossimo venturo sindaco di Galatina. E il profilo che in tal senso pagina dopo pagina si stagliava con connotati sempre più netti era proprio quello del prof. Galatina in effetti ha bisogno di una persona, che dico, di una classe dirigente virtuosa. Ho già passato questo bel libro a mio papà Giovanni.

Mio padre ha 93 anni, è contadino, va ogni giorno in campagna, vive di poco, ha la terza elementare, non ha dunque una libreria come quella pag. Giuseppe Virgilio compianto papà di Gianluca , ma quando è libero legge, legge tutti i libri che gli passo.

Conosce Gianluca molto bene perché è il suo vicino di campagna. Sicché Gianluca e mio padre, il professore e il contadino, si vedono spesso, si scambiano consulenze, derrate agricole, e qualche volta anche i ruoli. Venerdi 15 Aprile appuntamento dalle La band è composta da: Parliamo delle cause che producono le neoplasie polmonari e i tumori vescicali un tasso standardizzato, tra i più alti in Italia, di 63,7 casi ogni mila abitanti e che colpiscono la popolazioni salentina.

Monitoraggi Idrici Non Obbligatori a livello Regionale ,. In questa ricerca, la Direzione Generale ASL, si impegna a ricercare la presenza di oltre 40 pesticidi di cui attualmente vengono monitorati appena Tutti sanno che il culto dell'Arcangelo Michele è di origine orientale, anche a Noha.

Alla fine del V secolo il culto si diffuse rapidamente in tutta Europa in seguito all'apparizione dell'Arcangelo sul Gargano in Puglia. In quel luogo sorge tuttora il santuario di san Michele, che nel Medioevo fu meta di ininterrotti flussi di pellegrini, i quali per giungervi percorrevano un apposito percorso di purificazione detto Via Sacra Langobardorum.

Il culto di san Michele fu anche assai caro ai Longobardi. I Longobardi passarono poi alla religione cattolica. Sicuramente il culto di san Michele a Noha è antichissimo, ab immemorabili , espressione per dire che non ci sono documenti che indichino origine e motivazione. A Noha è molto venerato anche oggi. Salve d'amore un canto sciogliamo all'inclito Angelo Santo.

A lui che proni invochiamo di gigli e rose serti intrecciamo. Fanciulli e vergini dal vostro cuore un inno e un cantico parlan d'amore.

Col tuo brando fiero e potente vincesti l'ira del rio serpente,. Tu protettore, custode eterno dei figli d'Eva contro l'inferno. Tu che dal cielo ci apri le porte, che vegli il gelido letto di morte.

O Sant'Arcangelo su noi mortali qual padre tenero distendi le ali;. Dopo tanti anni di assenza da Noha mi sono trovato in piazza la sera di un 28 settembre, vigilia della festa, al rientro della processione in onore del nostro santo patrono. Meglio ancora oggi, perché si esibisce la banda di Noha alla quale va il mio plauso.

Mi è sembrato un momento di intenso raccoglimento, quasi di preghiera. Ma la musica è solenne, e, suonata in piazza dalla banda, dà un senso di grandiosità che coinvolge tutti i presenti. Nei registri parrocchiali del viene riportato un miracolo attribuito dalla gente a san Michele. Era il 20 Marzo del Ad hore mezza della notte giorno di Domenica nella Congregazione di S.

Maria delle Grazie haveva io colli fratelli incominciato l'esercizio della Congregazione: Michele havendosi da se stesso tirato il velo che lo copriva havendolono visto coll'occhi molte donne che dentro la Chiesa si ritrovavano facendo orazione e di subbito diedero notizia a me sottoscritto che mi ritrovava dentro la detta Congregazione, ed io andato con tutto il popolo cantai le Litanie Maggiori havendo primieramente esposto sopra l'Altare del Glorioso S.

Ita est Don Felice de Magistris, sustituto. Sicuramente un episodio di questo tipo non troverebbe oggi posto sulle cronache dei nostri giornali. Punto di riferimento era la luce del sole. Il giorno cominciava al tramonto del sole.

Da piazza San Pietro con il monumentale fronte della Chiesa Matrice a vicoli improvvisi con chiese piccole e grandi, conventi, cappelle.

Ti aspettano tante attività in un itinerario tra beni culturali, piccoli borghi, artigianato e tradizioni. In f o , costi e prenotazioni: Pre n o tazione obbligatoria: Il film accompagna Giovanna nel suo ennesimo viaggio alla ricerca di voci e volti: In quel lontano autunno del la cantautrice fu protagonista di una serie incontri fondanti per la sua carriera musicale. La figura di Giovanna si muove, nel passato e nel presente, lungo questa linea musicale, che unisce gli artisti salentini ai Cantori di Conversano, fino alla Basilicata di Antonio Infantino, restituendo le miriadi di sfumature di questo meraviglioso mosaico che sono la cultura e la musica popolare.

Le sue note, in questa fase storica del paese, si mescolano alla poesia, restituendo a tutte le generazioni intensi momenti di riflessione.

Giovanna Marini è tra quelle artiste che hanno cantato la sofferenza e la forza delle donne, in un Paese spesso ostile e difficile. La voce libera di Giovanna, diventa simbolo della forza e della libertà di tutte le donne. Il documentario, con la regia di Giandomenico Curi, è prodotto e realizzato da Meditfilm, società di produzioni salentina in collaborazione con Roberta Poiani, scritto da Giandomenico Curi, Tommaso Faggiano e Fabrizio Lecce.

Il gruppo Meditfilm, ospiterà nel Salento la cantautrice e ricercatrice per effettuare le riprese del documentario. Il film sarà girato tra Roma e la Puglia tra la fine del e i primi mesi del È dunque attiva una campagna di raccolta fondi , essenziale per la realizzazione di questo prodotto ambizioso. È possibile sostenere finanziariamente il progetto collegandosi alla piattaforma di crowdfunding produzionidalbasso. Il collettivo Meditfilm da anni opera sul territorio pugliese realizzando produzioni audiovisive incentrate sul patrimonio demo-etno-antropologico.

Domenica 7 maggio appuntamento con i laboratori per bambini, scienza e poesia. Il laboratorio coinvolgerà i bambini in una serie di esercizi di giocoleria e acrobatica che li introdurranno al meraviglioso mondo del circo, aiutandoli ad esplorare nuove possibilità di movimento e azione in un clima ludico e divertente. Rinviato a data da destinars i il Concerto con Giampiero Perrone sax e clarinetto e Antonia Ancora tastiera e voce in calendario per sabato 6 maggio. Ma a me non interessa ora approfondire questi concetti sconfinando in altri campi, come il teologico o il morale.

Chiaro come la luce del sole. Non necessita di alcun commento, questa che non è una poesia ma una vera e propria figata. Una cosa è certa e converrete con me: La causa efficiente della vita.

Ora vediamo per cosa e come si ama. Per chiarirlo chiedo una mano alla mia amica inglese Elizabeth Barrett Browning Elisabeth ci spiega che non deve esserci per forza un motivo per amare: Ma ovviamente lungo il litorale, nei pressi del mio solito scoglio che credo di avere ormai usucapito.

Mi guarda negli occhi. Si tocca i capelli. Penso di non aver affatto frainteso: Tira una brutta aria eolica, per le ninfe e i fanciulli che da millenni vivono tra gli ulivi secolari del meraviglioso colle San Giovanni a Giuggianello: C' è chi dirà: Lo dice una sentenza del Consiglio di Stato. Perché certo non avrebbero mai potuto scrivere una cosa simile se fossero saliti su queste colline dolci che hanno incantato nei secoli i viaggiatori.

Se avessero visto, scavata nella viva roccia, l' antica e commovente chiesetta rupestre di San Giovanni. Se si fossero fermati davanti a questi massi enormi dalle forme incredibili che scatenarono le fantasie e la devozione dei nostri avi.

Se avessero camminato all' ombra di questi ulivi grandiosi. Eppure questo, salvo miracoli, è il destino della Collina dei Fanciulli e delle Ninfe a Giuggianello, pochi chilometri a sud della strada che da Maglie porta a Otranto, nel Salento. Non è un punto qualunque sulla carta geografica, questa collina. Qui sono ambientate da migliaia di anni leggende riprese da Nicandro di Colofone: Queste parole punsero sul vivo le ninfe e si fece una gara per stabilire chi sapesse meglio danzare.

I fanciulli, non rendendosi conto di gareggiare con esseri divini, danzarono come se stessero misurandosi con delle coetanee di stirpe mortale; e il loro modo di danzare era quello, rozzo, proprio dei pastori; quello delle ninfe, invece, fu di una bellezza suprema. Esse trionfarono dunque sui fanciulli nella danza e rivolte ad essi dissero: E i fanciulli si trasformarono in alberi, nel luogo stesso in cui stavano, presso il santuario delle ninfe.

Un mito rilanciato, come dicevamo, da Publio Ovidio Nasone. E trattato anche nel Corpus Aristotelico dove si accenna al salentino Sasso di Eracle: Ma nessuno, un tempo, avrebbe osato profanare un sacrario della memoria antica come questo. Tirati su senza rispetto per la natura. Per la fatica dei nostri nonni che piantarono gli ulivi sradicati. Per la vocazione turistica dell' area.

Restano infatti i borghi civili, asciugati dal mare e dal vento, nitidi come la loro povertà. Le coste, spesso frastagliate nello scoglio, non sono ancora deturpate: Non aveva dubbi, Cavallari: Questo doveva fare, il Salento: I dati di questi giorni dicono che il turismo è davvero la chiave della ricchezza salentina. Ma anche tanti stranieri.

In testa tedeschi, francesi e inglesi. E poi vengono per le orecchiette e i turcinieddhri e le ' ncarteddhrate e tutte le altre leccornie della formidabile cucina salentina e il suo olio e il suo vino. Ma verrebbero ancora, se il Salento fosse definitivamente stravolto da una edilizia aggressiva che ha già deturpato parte delle sue coste come a Porto Cesareo, San Cataldo o Ugento?

Se le distese di ulivi che costituiscono la sua essenza fossero sistematicamente rase al suolo? Se questo panorama che trae la sua bellezza non dalla vertigine delle vette dolomitiche ma dalla dolcezza delle distese appena ondulate venisse trafitto da centinaia e centinaia di pale eoliche? Dove, nonostante l' orrore di certi quartieri residenziali e la bruttura della ragnatela di cavi neri che dovrebbe servire la metropolitana di superficie incompiuta da un mucchio di anni, è ancora emozionante camminare tra pietre e chiese di rara eleganza.

E dipende dal rischio di un' accentuazione del degrado paesaggistico. Ci si arriva lentamente, mentre intorno la regione si trasforma, si muove in piccole ondulazioni, si ricopre d' ulivi.

Santa Maria di Leuca si stende lungo il mare con una fila di villini liberty, lussuosi, rosei e bianchi, incrostati d' ornamenti, circondati da giardinetti E forse proprio per questo tanti viaggiatori ci vengono ancora: Perché arrivarci costa fatica. E questa fatica appare loro in qualche modo obbligata per assaporare il gran premio finale: Diceva il poeta e saggista Franco Antonicelli, in occasione di un lontano viaggio con Italo Calvino: Un' arteria che dovrebbe partire da Maglie e scendere giù per 40 chilometri, con le sue 4 corsie per 22 metri complessivi e un viadotto di metri su 26 piloni di cemento fino a una mastodontica rotonda del diametro di metri, lunga un chilometro e mezzo, che intrappola un' area estesa quanto 23 campi di calcio.

Una mostruosità, dicono gli ambientalisti. Che stanno dando battaglia a colpi di ricorsi un po' a tutto. Alla superstrada voluta da Raffaele Fitto, il giovane ministro amatissimo da Berlusconi e figlio di quella Maglie che in passato aveva dato all' Italia uomini della statura di Aldo Moro. A ulteriori cementificazioni di coste già abbruttite da lottizzazioni selvagge.

Segnate a volte da sconfitte sconcertanti. O come un altro verdetto del Consiglio di Stato che, anche qui ribaltando il precedente giudizio del Tar che dava ragione all' avvocato di Italia Nostra Donato Saracino, ha accolto le tesi della società tedesca Schuco International. La quale aveva comprato terreni a Scorrano per metterci un mare di pannelli fotovoltaici per un totale di una quindicina di megawatt.

Tredici volte di più. C' è modo e modo, c' è luogo e luogo. Gli incentivi, qui, sono faraonici. Come in nessun Paese al mondo. In base alle regole introdotte nel , per esempio, si prendono i soldi per l' elettricità prodotta anche per impianti microscopici. E tutto si scarica sulle tariffe: La progressione è geometrica. Nel gli incentivi fotovoltaici hanno pesato sugli utenti per milioni di euro? L' anno seguente sono triplicati: Ovvero un sesto di quanto abbiamo speso per incentivare le fonti rinnovabili: Conto salito nel a 3 miliardi.

E questo in un Paese dove già prima dell' esplosione di questo business le bollette erano le più care d' Europa. Ma è niente, rispetto alle previsioni dell' authority. La quale ipotizza, nel caso di raggiungimento degli obiettivi assegnati per il da Bruxelles ai vari Stati europei, una spesa aggiuntiva astronomica a carico di chi paga la bolletta: Dei quali metà per i soli pannelli fotovoltaici.

Il guaio supplementare è che in un territorio urbanizzato come quello italiano, i pannelli finiscono per rubare terreni all' agricoltura.

Ma sapete com' è fatta l' Italia: Mettetevi nei panni di un agricoltore: E rieccoci in Puglia e nel Salento. Dove a chi installa meno d' un megawatt è sufficiente presentare, come abbiamo visto, una semplice Dia. Se la regione con più impianti fotovoltaici è la Lombardia E potete scommettere che la corsa non cesserà molto presto. I nuovi incentivi stabiliti dal ministero per lo Sviluppo economico da mesi occupato ad interim da Berlusconi, variano da un minimo di 28 a un massimo di 44 centesimi di euro al chilovattora.

Da quattro a sei volte più del prezzo medio 7 centesimi dell' energia elettrica prodotta con sistemi tradizionali. Sorpresi durante un furto di pannelli fotovoltaici, hanno dapprima tentato di speronare la pattuglia delle guardie giurate, per poi dileguarsi lungo il canale del fiume Asso. Tutto ha avuto inizio intorno alle Subito è stata inviata sul posto una pattuglia, che ha costretto i malviventi a dileguarsi. Le indagini sono affidate ai carabinieri della locale stazione, dipendenti dalla Compagnia di Gallipoli, che hanno provveduto a sequestrare il fuoristrada.

Allestimento spontaneo in esposizione delle opere artistiche di Tonino, o a lui dedicate. In questa foto è ritratto il prof. La foto è stata scattata pochi mesi prima della dipartita del Grande Professore. Ve lo riproponiamo di seguito. Zeffirino Rizzelli, colto, severo e generoso Il professore del dialogo.

Il 28 agosto del a Galatina è scomparso un Uomo di nome Zeffirino Rizzelli. Zeffirino Rizzelli era un Uomo. Tornato a Galatina sostenne vari esami per recuperare gli anni scolastici perduti. Fu più volte consigliere comunale, assessore e vice sindaco, e sindaco di Galatina dal al , il primo ad essere eletto direttamente dal popolo.

Incommensurabile è la sua produzione letteraria. Rizzelli era una stecca nel coro dei molti che accettano i compromessi. La coerenza fu per il professore il metro di valutazione di ogni comportamento: Come ha scritto Giorgio de Giuseppe su il Galatino del 14 settembre Non fu uomo di compromessi. Era ruvido, di poche parole. Era questo il suo stile: E negli ultimi, diciamo, quindici anni, mi incontravo volentieri con lui con una certa continuità, soprattutto per consegnargli i miei articoli che il direttore pubblicava sempre integralmente sul suo il Galatino.

Era a casa, seduto sulla sua poltrona; in ordine, sul tavolino del soggiorno, i suoi giornali, freschi di stampa, pronti per essere letti per filo e per segno. Che il cemento ti sia lieve. A dirla tutta, la giunta Montagna, per lo scrivente, era già spirata da un pezzo: Che ci vuoi fare, signora mia: Ma ormai lo sapete che, avendo dichiarato guerra alle icone, sono poco ecumenico e molto iconoclasta.

Durante la prima settimana di novembre Giovanna Marini ripercorrerà i luoghi visitati in un lontano autunno del , in cui la cantautrice fu protagonista di una serie incontri fondanti per la sua carriera musicale.

Le riprese avranno luogo in alcuni paesi della Grecia salentina tra cui Sternatia, Melpignano, Martano. Due gli incontri pubblici in programma: Il 3 novembre, alle ore Gianfranco Pellegrino - mira a dare chiarezza sulle posizioni fino adesso ambigue dei vari gruppi politici locali; inoltre con la stessa il Forum preme sul Consiglio comunale al che lo stesso faccia quanto necessario a contrastare tali progetti.

Un percorso che prevede una serie di misure, a livello nazionale e territoriale, volte a facilitare la presa in carico dei giovani tra 15 e 25 anni per offrire loro opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro.

Considerato lo specifico contesto italiano tale iniziativa prevede, inoltre, anche azioni mirate ai giovani disoccupati e scoraggiati, che hanno necessità di ricevere un'adeguata attenzione da parte delle strutture preposte alle politiche attive del lavoro.

Modererà il seminario la dott. La sfida è aperta, spetta ora ai giovani allargare gli orizzonti e intraprendere nuove strade e percorsi per il futuro.

Garanzia Giovani è una buona opportunità da cogliore. Continuiamo nell'esercizio di quello che a giugno scorso su questo blog chiamammo " Decalogo del salentino ". Per quanto ovvio alla parola salentino potrebbe benissimo essere sostituita la "nohano". Cerchiamo cari amici internauti di arricchire quello che all'inizio era un semplice decalogo. Di seguito vi suggeriamo i nostri: Tutti fieri di essere salentini. Tutti esperti operatori turistici, tutti amanti della natura, tutti impazienti di dichiarare le loro origini meridionali.

A parte le friseddre, il caffè in ghiaccio con latte di mandorla, i calzoni e la cupeta, di cosa dovremmo ancora essere orgogliosi? Basta farfugliare che noi del sud siamo gente ospitale, alla mano, di buon cuore? A me tutto questo va bene. Perché, a prescindere dal giudizio affrettato di qualche turista, vorrei essere orgoglioso della mia terra anche per altro.

Sarei più fiero di appartenere ad una terra dove la gente non muoia nei campi sotto il sole cocente per due o tre euro. Di questo si, sarei veramente orgoglioso. Non dico istruiti, sarebbe chiedere troppo, ma almeno di sani principi. Perché avere le ville e presentare una dichiarazione dei redditi pari a zero non è proprio un buon principio. Piuttosto che sentirsi tanto fortunati ad appartenere ad una terra che potrebbe essere veramente una geniale fonte redditizia senza specularci su, ci dovremmo rimboccare le maniche affinché, se orgoglio deve essere, che sia almeno per qualcosa di realmente degno di soddisfazione.

Perché il problema è che a settembre, quando i turisti se ne vanno, davanti a chi piazziamo i nostri finti sorrisi di gente falsamente fortunata?

Allora, lasciamo stare le correnti di appartenenza. Che tacessero tutti questi renziani, dalemiani, berlusconiani, leghisti, clericali, burocrati e improvvisati imprenditori da strapazzi. Qui non si gufa contro nessuno. Qui si tratta di dire le cose come stanno. Altro che riforme copernicane, come dice Matteo Renzi. Perché di teorie si tratta. Nessuno le ha viste e nessuno sa cosa siano. E non illudetevi, non le vedrà neppure con Renzi.

E non perché Matteo non le voglia, ma per il semplice fatto che non sa neppure come si faccia una riforma. E se avvistate qualcuno fare la bella vita, chiedetevi se è veramente frutto del suo sacrificio, farina del suo sacco. E non mi si dica che bisogna trovare il modo di tirare la carrozza. Lascia stare gli ottanta euri che hanno tolto a me e hanno dato a te. Quelle non sono riforme, sono prese per il c… collo. Perché di questi tempi è facilissimo perdersi nel firmamento del cielo come palloncini gonfiati con elio.

Perché, quando smontano le luminarie della festa per santa Domenica, tuo figlio continua a non avere un lavoro per poter vivere serenamente. A proposito, una riforma che non dia serenità alle persone, non è una riforma. Basta chiacchere allora, vale anche per te Renzi. Io una volta ero quasi riuscito a vendere palline di plastica gonfiate ad aria, e le stavo vendendo spacciandole come aria santa di Gerusalemme.

Ma ero piccolo e stupido. Tu non fare lo stesso, perché qui si tratta di una Nazione. Quanto a noi, invece, se dobbiamo vantarci di qualcosa, facciamolo almeno per quello che pensiamo noi e non per quello che dicono gli altri, perché la notte della taranta finisce con il concertone di Melpignano e tutti i nostri che hanno ballato nelle piazze, è li che rimangono dopo, sulla piazza, a prostituirsi per un vaucher che Renzi osa chiamare Lavoro.

Da quanti punti di vista è possibile ammirare le bellezze della nostra terra? Sono cresciuto con un Dio che non era solo quello circoscritto da una religione preposta a farmelo sostenere come fosse una squadra di calcio.

Ora lo respingevo, ma in cuor mio sapevo che prima o poi sarebbero riemersi gli originari sentimenti. Ti si è rivelato tutto e delle certezze scientifiche non sai che farne…. Contemplando quel panorama straordinario, mescolavo il mio infinito amore per quella terra alla critica più feroce verso quanti non riuscivano ad amarla alla stessa maniera.

A ora di pranzo salutavo la campagna e rincasavo sempre, i piatti della mamma avevano priorità su tutto, per chi vive fuori sono veri e propri momenti di culto. Lo zio alludeva malandrino alle mie bravate, scuotendo il capo col sorriso marpione di chi si è arroventato sotto il sole della campagna, ma ha scandito le ore della giornata tracannando il vino rosso della propria vigna.

Impersonificava perfettamente il contadino del Salento: Agile e forte, conosceva bene quel caldo solido che mi costringeva spesso a rallentare e mandare giù a pieni polmoni, pollini miracolosi alla mia causa.

Coltivava la terra con attrezzi primordiali, reticente verso i mezzi moderni, era convinto che bastava andare a letto presto per non averne bisogno. A lui bastava il dialetto per comunicare con chiunque, se proprio era necessario farlo. Lo zio era un re: Quando ci ritornerai, riconoscerlo sarà il più naturale degli esercizi, nonché un piacere indicibile.

Penso questo mentre attraverso la strada incredibilmente libera dal traffico ed mi infilo nel caffè. Appena entrato vengo colpito dai quadri sulle pareti. Frustate di colori, sensazioni, atmosfere. Giro la testa velocemente ce ne sono dappertutto. Sono entrato in un bosco di ulivi secolari: Il barista mi osserva. Impiego alcuni minuti a riprendermi.

Quelle opere scendono troppo in profondità. Mi ricordano la mia infanzia trascorsa fortunatamente e in parte sotto ulivi come quelli dipinti. Gli ulivi di Paola si muovono, danzano o fuggono in mezzo ai campi di papaveri e margherite nella luce meridiana.

Se ti avvicini alle sue opere senti e scorgi il vento. Lo stesso vento che sento sotto gli ulivi della mia terra. Tra le fronde essi sussurrano parole antiche, parlano lingue sconosciute, echeggiano tra i rami fonemi messapici, greci, latini, longobardi, normanni, svevi, franco-provenzali, spagnoli, in dialetto salentino e in griko.

Gli ulivi di Paola restituiscono dignità alla Puglia. Ecco la sintesi che cercavo. Passano i giorni, mi allontano dalla Puglia, penso spesso a quei colori, a quelle linee ora dolci dei prati, ora corrugate dei nodosi rami, alla musicalità di quelle pennellate tra cielo e terra.

Torno a vedere le opere di Paola, una, due, tre, quattro volte. Forse i proprietari non se la sentano di affrontare una deforestazione del locale e temono di deludere i clienti più sensibili e raffinati. Ho bisogno di approfondire, osservare, capire. Bravissima con la matita, nei chiaroscuri, il suo talento sembra esprimersi al meglio nella tecnica della pittura ad olio.

Dopo le prime esperienze artistiche, la pittrice improvvisamente incontra un soggetto che è diventato quasi la costante della sua opera: Li offro come chiave di lettura di un mondo che mi appartiene per nascita e formazione, ma ne faccio anche un pretesto per riflettere sui processi morfologici che si pongono alla base della vita. Con un esempio di colta similitudine, - conclude la pittrice - vorrei favorire il riscatto della mia terra d'origine e della mia gente, scegliendo di vincolare all'interno dell'ulivo-simbolo esseri umani.

Lei pensa che sia bellissimo fermare scatto dopo scatto, un istante in una foto. I sui dipinti prendono vita da note che guidano ed accompagnano i tocchi di pennello sulla tela. La musica, collante per artisti, la porta a frequentare gli ambienti musicali conoscendo alcuni tra i suoi musicisti preferiti. La pittrice salentina ha trasformato il caffè del Petruzzelli in un luogo di moda e alla moda: Per quelli del passato ci hanno pensato talentuosi ritrattisti e pioneristici fotografi con dagherrotipi e pellicole in bianco e nero.

Ora è il momento di Paola Rizzo. Ritrarre artisti contemporanei sarà un grande investimento per il futuro. A parte i ritratti quello che colpisce di Paola sono gli ulivi. La critica a tale proposito ha detto: Mannaggia a me e a quando mi metto a discutere addirittura in spiaggia!

Avrei voluto rispondergli che quelli come lui hanno fatto invece alla nostra terra tutte le mega-porcate che hanno voluto, in quanto quelli come me, minoranza endemica, non hanno mai avuto voce in capitolo. Non vale la pena di perdere il fiato, e poi se ti metti a litigare con un idiota il terzo che osserva la scena potrebbe non capire la differenza. Ma noi mica ci accontentiamo del primato mondiale!

Nossignore, noi vogliamo ancora di più. Per non parlare delle circonvallazioni perfino interne, come certi assorbenti , delle strade infinite di raccordo e servizio dei mille comparti edilizi, delle asfaltature delle residue strade bianche di campagna, dei viali o vialoni privati da coprire con un bel massetto. Stiamo insomma predisponendo un bel lacrimatoio necessario per raccogliere i lucciconi di coccodrillo che abbondanti produrremo subito dopo qualche goccia di pioggia che inesorabilmente trasformerà i nostri paesi in un unica alluvione.

Che comunque le strade strette sono più sicure di quelle a scorrimento veloce infatti lo capirebbero anche alla scuola materna che gli incidenti sono dovuti alla velocità e non alle strade strette. Temo che noi salentini siamo sulla buona strada: Toma - Hotel Palzzo Baldi alle ore Un nuovo importante riconoscimento per il tecnico bianco-verde, nativo proprio del comune leccese, ricevuto in occasione del concertone della "Notte di San Rocco".

Cosa centra Infoprinting con Noha? Intanto Infoprinting srl è stata creata ed è diretta da un manager nohano anche se dimorante a Milano: Ma la sua collocazione non sarebbe tanto rilevante. Infoprinting infatti è una specie di stampante virtuale ma la stampante è vera specializzata nella stampa su carta e nella spedizione della corrispondenza di ogni genere. Il servizio si attiva in Internet tramite il sito www. Ci risulta che in maniera diuturna giungano ad Infoprinting commesse da privati e da numerose aziende pubbliche o private soprattutto del Centro-Nord.

Di libri non si parlerà mai abbastanza. Anche se sappiamo che qualcosa si sta muovendo. Abbiamo per le mani insomma un testo elegante: Profuma il libro di don Mario. Profuma anche di sudore: Si sente nelle pagine profumo di terracotta e ceramica, quella con la quale sono state impastate le statue che si affacciano benedicenti dalle nicchie del frontespizio della chiesa, il Cristo Risorto e le due sue ancelle, santa Lucia e santa Rita.

Toutes les petites annonces rencontre gay durable et plans cul chauds sont là, des centaines de gays torrides vous attendent: Pas de pref, juste gars soumis passif à la bien qui aime les gars avec une grosse teub comme la mienne. Plan clean [ ]. Contacte rapidement Lucifer sur Paris pour lui proposer un plan cul entre hommes!

Voici son annonce gay: Je suis ouvert pour un reubeu avec une grosse bite qui habite en Ile-de-France dans le 16 janv. Je suis de castres, je ne peux pas recevoir. Je voudrais une photo Publiée dans: Rencontre gay Tarn - Castres - 16 décembre 25 ans recoit ce soir jusque00h.

Recherche Club de partouzeurs dans les annonces gay. Il n'y a pas d'annonce gay avec le terme "Club de partouzeurs". Gay Landes - Aureilhan - 08 mars Chercher plan uro et scato. Salut tout est dans le titre je cherche un homme pour m'humilier avec sa pisse et sa merde je novice. Je ne reçois pas. Rencontre gay Deux-Sèvres - Niort.

Faites des rencontres sur aseiweb. Rebeu bi 36 clean cool discret recherche plan avec homme cool discret je suis actif passif j apprecie leche caresse suce branle mutuelle dispo demain le 30 mars en joutnee pas de plan. Gay Rhône - Lyon. Pas plus de 10 pour éviter tout débordement Chacun amène de quoi grignoter et picoler. Bonjour j'ai 37ans 1m76 66kgs blonde yeux verts,habits sexy, je suis passive, j' aime tout type de plan et suis pas très difficile.

Tout âge, tout physique, n'hésitez pas j'aime vous satisfaire bises. Rencontre gay Aveyron - Rodez. Aujourd'hui Photos Vivastreet j'offre mon cul et ma bouche. Je suis pédé comme un phoque. Je suis à la recherche de sexe sur la région de Rodez. Si vous entendez parler de quoi ce soit, faîtes-moi signe svp. Je peux me déplacer. Je suis un mec propre sur lui, pas mal gaulé et surtout très bien membré. Je suis très fier de ma bite. Elle est costaud, prête à toute.

S'astiquer la bite n'est pas unique aux homosexuels, tous les mecs se branlent, mais bander devant la grosse bite de ce jeune minet de 18 ans, c'est totalement différents et personnellement, ça me fais vraiment bander tellement la queue de ce minet de 18 ans est excitante durant cette video de sexe. Y a un moment où il faut y aller. Un matin, je me suis dit que j'allais arriver un peu plus tard au taff et je suis sorti au même arrêt que lui.

Dans ces cas-là, quand tu décides d'accoster cash, tu dois. Un putain de cul et des seins énormes - Femmes à gros seins. Un putain de cul et des seins énormes d'une salope à voir dans ce Une MILF à gros seins suceuse de bite; Fille blonde à gros seins baisée par un vieux.

Il ravage profondément les orifices de cette jeune. Une bonne queue dans le cul. Une belle bite dans son cul. Tous les mecs de Bretagne et plus particulièrement de la ville de Brest seront ravis de consulter ici les petites annonces sexe gay gratuites. Pour rencontrer un mec uniquement pour baiser un soir, ou bien pour se trouver un sexfriend homo, c'est vraiment simple, il suffit de s'inscrire gratuitement sur notre site de plan cul.

Plan cul gay nice? Trouvez un plan cul rapidement dans votre ville, votre departement ou votre region. La solitude et le silence me sont indispensables et en même temps me révoltent: Je cherche un mec pour plan discret toute taille de - et délire autoriser faites vos proposition je risque de dire oui selon mais dispo. Pendant une sodomie bien dosée, ce beau gay passif, se met à éjaculer parce qu'il jouissait trop.

Il kiffait trop le fait de sentir cette grosse bite entrer et ressortir de son trou du cul. C'est une belle scène de sexe anal, qu'il ne faudrait absolument pas rater parce que c'est assez excitant. Plan cul solo dans la forêt pour éjac rapide. Gaytag Jeune minet gay français trop craquant! Super bite TTBM pour jeunes gay assoiffés de sperme. Bon gros gland d'une énorme bite amateur. Le streaming doigt dans le cul Gay Xxx: Que que isso em Metro Belleville une asiatique me branle.

Elle se branle avec une table. Adriana Marquez son casting avec son. Je me branle en pensant que je suce une grosse bite.

Branlette qu'il fait de la mains gauche. Baisé avec un PD, j'ai toujours brouter la chatte, alors forcément, j'étais sonné sur le coup, mais mes esprits repris le dessus. J'ai pas baisé avec cette lope, mais je lui ai juste montrer qui est le mâle. Je recherche n'importe quel mec un peu bien foutu pour me defoncer la chatte, j' aime les bites bien dur. Je me masturbe souvent toute seul, mais ici je suis venu chercher une bonne bite pour changer. Je croyais que c'etait triste les plans cul sur internet mais ma copine m'a convaincu de m'inscrire.

Proposer solliciter recherche une femme homme avec encore plus choix côte d' azur draguignan 20 devez vous. Abstenir vis passe souvenir bonjour Alors spécialisé plan cul avec qui passe, 33monsieur madame voudrais essayer est une ancienne version marseille.

Aix provence avec les filles cul baise. Sensible et romantique, je recherche avant tout une personne prevenante, chaleureuse et respectueuse. Si vous etes interesse par mon physique, contactez moi et faite. Son beau chibre nous donne tout autant envie de le contempler!. Bite de rebeu circoncis aux bourses pleines. Photo de bite de rebeu circoncis.

Une belle photo en contreplongée d'un rebeu qui exhibe fièrement sa bite circoncise, et ses couilles bien pleine! Il n'a pas froid aux yeux devant l'objectif et nous offre un spectacle tout à fait réjouissant!. Les photos, vidéos, et textes pornographiques disponibles ici peuvent choquer certaines sensibilités. Tous les liens présents sur ce site Pour continuer cette scène de sexe hard, le jeune black gay se penche en avant et se fait enculer par la grosse bite de son pote, l'homo métisse.

Le duo de gay va s'enculer et se sucer. Contactez et rencontrez des gays de Bapaume sur Mongars, le site de rencontres gay-only sur Bapaume. Un mec qui veut une relation. Je suis ici pour découvrir le site, discuter et voir comment ça se passe Ce que je recherche dans une relation, c'est avant tout qu'elle soit "vraie". Trouver une personne c'est bien, la garder c'est mieux.

Je ne suis pas du genre à abandonner dès que vient la première difficulté, l'important pour moi c'est de réparer et avancer. Photos Vivastreet Jeune homme hétéro marié pour première fois.

Cette jolie blonde amatrice vêtue d'une lingerie très sexy se fait enculer sur un tabouret par son copain qui raffole de la sodomie. Une position assez sexe quand on sait que l'accès au trou du cul en est plus que facilité! Comme c'est évident, le lascar fait tout pour la sodomiser à fond et s'offrira une bonne éjaculation anale.

Blonde Baisée Dans Le Garage. Il remplit son trou du cul de foutre chaud - porn tube, xxx porn video. Basse- Normandie malai chasteté netcourrier sexuelle com. Le contenu de ce site de petites annonces de sexe pour trouver des plans cul en France ne convient pas à un public mineur. Les photos et les profils des utilisateurs de ce site peuvent choquer certaines sensibilités.

En entrant, vous déclarez prendre vos. Mon plus grand plaisir c'est d'ouvrir le pantalon de mon copain, de faire sortir sa queue et ses couilles pour les sucer. Je trouve qu'un gros zob en érection c'est magique. Je pourrais passer mon temps avec une queue dans la bouche, à tailler une pipe. Je suis hyper soumis et mon passe temps favori. Ca nous donne un beau film porno gay gratuit dans lequel on voit un bon suceur de queue se régaler en engloutissant la bite de son partenaire.

Il lui bouffe bien la queue et les couilles et se régale à fond! Une superbe vidéo porno que vous allez adorer et surtout, vous allez bien gicler! Si ce jeune minet devait faire un concours national du meilleur suceur de queue, il aurait de fortes chances d'aller en finale! Videos x fellation gay gratuit avec des bears. Salut les petites putes, Je cherche un mec soumis avec un cul épilé, réél et lisse..

Et surtout clean à bien ramoner en plan direct. Je cherche une bonne chienne docile. A vos claviers les tepus. N'attendez pas, il est dispo! Thierry est un mec, militaire, que j'avais rencontré quelques années plus tôt et avec qui nous avions fait de tres bons plans chaud et sympa. Je montre ma bite en cam pour tous! Marre des vidéos et envie de rencontre gay? Je tente la totale en publiant une petite vidéo de moi entièrement nu où je montre mon membre bien en érection.

ronde porno escort  lyon

Ronde porno escort lyon -

Nessuno le ha viste e nessuno sa cosa siano. Non si vedeva nelle osterie a bere un bicchiere di vino e, raramente, compariva nelle botteghe del paese a comprare qualcosa. I politicanti di tutto il mondosia occidentale che orientale. En fait, des voyeur lesbienne escort girl evian chauds et motivés sont ici pour faire des rencontres gays discrètes, rejoins-nous!. Impegno in lavoro fisico o mentale. Insomma vive tante esperienze diverse che formano e influenzano il suo modo di suonare e cantare per cui la sua produzione è abbastanza varia e variegata. Quando si sfoglia un libro è come sentire il rumore delle onde del mare.